ITALIALIBRI - RIVISTA MENSILE ONLINE DI LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE

SCRIPTORIUM

*
Ogni separazione è come un volo, il distacco dalla terraferma e da ogni certezza. Una donna, il vento, il mare e le nuvole. La storia biografica di Akiko attraverso un breve componimento "alla giapponese"

*

kiko voleva farsi trasportare come nuvola nel vuoto della vita. Azzurra di cielo e mare, abbandonata e molle marionetta di un volo senza fine. Il vento le gonfiava la gonna e questo le permetteva un equilibrio sospeso e uniforme.

Il corpo riempiva un piccolo pezzo di blu e galleggiava in un mare d'aria.

La leggerezza aveva sempre amato, così banderuola e vessillo dei pirati. Armonia, avventura, metà dama del settecento e metà bucaniere.

Piccole nuvole rosa affiancavano il fluttuare delicato dell'anima in quel momento così difficile e nuovo.

Si separava dalla terra, buttava la zavorra delle ricordanze e di un dolore senza significato.

Cercava di salire oltre il confine del sentimento quotidiano.

Sapeva che era un progetto di vita, qualcosa che l'avrebbe accompagnata fino in fondo: era emozionata, sospesa, impaurita.

Akiko era fatta di paura, unica scienza appresa, sapere radicato nel profondo. La notte, quando le lucciole contrappuntano le stelle e la luna si guarda nell'oceano, la paura era più fonda, il respiro della brezza accostava suoni familiari a rumori molesti.

La civetta sull'albero inquieto gridava contro la volontà degli dei: erano scoppi di rabbia, fuochi di artificio in un cielo attraversato da saette e fumi.

Akiko cercava la quiete nel tempo che silenzioso scorreva tra ingranaggi e ruotava con la grazia di un balletto, incideva cerchi negli alberi e rughe sul viso delle donne.

*

La maschera di porcellana che aveva sul volto la rendeva lontana, misteriosa, affascinante.

Un fiore d'ibisco era il suo cuore, allargato, fragile, colorato e impietoso mentre l'amore volava via come un palloncino senza filo e lo sguardo dietro pieno di ansia e delusione.

L'amore come categoria del sogno, disciplina dell'essere così esposta al sentimento, con lo sguardo dell'agnello sacrificale.

L'amore, veste nuziale dell'anima, sposa di maggio con i mughetti tra le mani e le perle scivolate nel grembo.

E lei aveva creduto alla sorte che l'aveva donato senza garanzie, rubato all'ombra, perseguitato nelle notti buie, esaltato in lodi e canzoni.

Non era triste, non più, accettava di quella piaga la necessità banale dell'essere viva, del desiderio di dormire ancora sotto l'albero fiorito o la vela bianca gonfia verso il mare che l'aveva rapita.

Akiko non voleva più il giocattolo rotto, voleva un gesto nuovo, piccolo segno di rondine in volo, nell'arco purissimo del volteggio al tramonto, lo stridìo ricorrente e ciclico sopra il campo di grano con rossi occhi di papavero.

Voleva la consistenza leggera e bianca di cotone della grande nuvola laggiù.

*

*


NOTE
Il racconto appartiene a una serie di 20.

L'mmagine rappresenta una maschera della tradizione teatrale giapponese Otafuku.



BIBLIOGRAFIA
Non esiste una vera e propria bibliografia se non l'amore per la purezza dell'haiku e la matematica irrazionale del koan.

Milano, 2007-04-06 13:02:56

�© Copyright italialibri.net, Milano - Vietata la riproduzione, anche parziale, senza consenso di italialibri.net



Google
Web www.italialibri.net www.italialibri.org

AUTORI A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

SBN & RICERCHE...
Iccu
NOTIZIEITALIALIBRI
Notizie ItaliaLibri
Registrati!
Ricevi gratis i notiziari periodici con le novità librarie e le notizie di italialibri.net.
Gratis!

PROGETTO U.G.O.
Ugo


«Di quel colore rosso / del cielo insolitamente alto / si era discusso come di un sogno / o strana suggestione / di rari passanti, / era invece una premonizione»

(Giampiero Neri, Boreale, da Teatro naturale, in Poesie 1960-2005)

AUTORI A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

PAROLE NUOVE

La follia e l'implosione dell'evento
Le modalità della malattia mentale si radicano nelle strutture stesse dell’esistenza
Henry Maldiney (Pensare l'uomo e la follia) nota come nel linguaggio occidentale il lessico riferito al comprendere, custodisca una radice ‘prensile’. Nella follia, vi sono due cortocircuiti, che riguardano il rapporto tra esperienza e tempo da una parte, ed esperienza e spazio dall’altro. In entrambi i casi, quello della malinconia e quello della schizofrenia, Maldiney evidenza una sorta di patologia di esperienza, di cui l’impermeabilità all’evento è una delle cifre rappresentative. (Roberto Caracci)
Le donne, la pagina scritta e il peso delle etichette
Conversazione con Lidia Ravera
Lidia Ravera racconta il percorso che l'ha portata fino a noi, a partire da 'Porci con le ali' fino alla finale del Premio Strega, con uno sguardo in prospettiva a un nuovo romanzo fiume, che sta scrivendo, che toccherà i punti salienti che costituiscono l'esperienza di vita di tutta una generazione di uomini e di donne. (Luca Gabriele)
Arte e vita
I diari di Antonia Pozzi
La passione poetica di Antonia Pozzi, Antigone moderna, sull'orlo del precipizio, perduta nello sforzo di rigenerarsi, uno dei grandi poeti del secolo, e il suo essere donna, erano forse in conflitto con un ambiente culturale e sociale inadatti a riconoscerla pienamente nella sua identità di poetessa. Secondo di due articoli. (Tiziano Salari)

Il trattamento meccanico-biologico (TMB)
Non un’alternativa alla raccolta differenziata, ma uno degli anelli finali del ciclo dei rifiuti
La combustione dei rifiuti determina un impatto ambientale e sanitario e disincentiva la raccolta differenziata finalizzata al recupero dei materiali contenuti nei rifiuti. La strategia proposta di Greenpeace porta a ridurre in modo drastico la quantità di rifiuti residui, vanificando la costruzione di nuovi impianti d’incenerimento. I rifiuti solidi urbani prodotti da una raccolta differenziata spinta, possono essere trattati esclusivamente attraverso il TMB (trattamento meccanico-biologico), senza alcun ricorso alla combustione. Ciò che rimane, ormai inerte, può quindi essere smaltito in una discarica controllata con un basso rischio di formazione di metano, CO2, percolato e incendi. (Vittoria Polidori)
Ognuno è come Ulisse, a modo suo...
Una storia fatta di tante storie
I racconti di Franco Donatini ('In viaggio'), autobiografici e insieme surreali, frammenti di esperienze, alcune esaltanti, altre drammatiche, ma mai banali, riflessioni sull'enigma dell'esistenza, incontri casuali di breve durata, squarci di umanità che emergono improvvisi nel fluttuare degli eventi, immagini che durano l'eternità di un istante ma che restano impresse in maniera indelebile, manifestano la volontà dell'autore di condividere esperienze che sempre, alla fine, lasciano dietro di sé vie aperte all’ottimismo. (Alessandra Casaltoli)
Burchiello
Il suo lavoro letterario è il coronamento della tradizione comico-realistica
La poesia del Burchiello, artista geniale della tradizione comico-realistica, che visse alternando l'attività di poeta a quella non meno nobile di barbiere, che svolse a prevalentemente a Siena, è caratterizzata da un particolarissimo sperimentalismo, che muove dalla carica espressionista ed antiaccademica. Originale e sfrontato, in grado di portare avanti una vera e propria radicale rivoluzione nel campo della rimeria giocosa, è paragonato ai tre maggiori artisti del suo tempo. (Viviana Ciotoli)


ALTROVE






Pubblica annunci su ItaliaLibri
Pubblica annunci Google AdWords su ItaliaLibri
http://www.italialibri.net - email: - Ultima revisione Mer, 15 mag 2008