ITALIALIBRI - RIVISTA MENSILE ONLINE DI LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE

SCRIPTORIUM

    BUONANOTTE

    Salve alla penombra della luce dell’abat jour,
    Il nostro letto mi accoglie stanca, svuotata di ogni energia,
    Desidero dormire, ho voglia di pace.
    “Buonanotte amore.” – “Buonanotte…”

    Le tua labbra mute si posano sulle mie
    Parlano un altro linguaggio
    Comunica il gesto, comunica il tuo bacio.
    “E buonanotte ancora, amore.” – “Buonanotte…”

    Le tue labbra sono morbide e calde
    Senza parole cercano ancora le mie
    Dialogano con la mia pelle
    Esprimono un desiderio

    (No, non adesso,
    Voglio solo naufragare nel riposo.
    Ho voglia di pace con te.)
    “Buonanotte amore.” – “Buonanotte…”

    Ma le tue labbra rispondono in modo diverso
    E il mio corpo si dissolve in un vortice di desiderio.
    Vuole parlare l’amore con te:
    Buio, buio e silenzio, solo i nostri corpi.

    Le tue labbra sul mio corpo non mi mettono a disagio
    La loro dolcezza sul mio seno mi contagia
    Un brivido caldo sgorga dal mio grembo.
    Sì, sì, baciami amore.

    E mi lascio andare verso le tue labbra.
    Vagano sempre più in l , sempre più in l
    La tua testa sulle mie gambe e sul mio grembo
    Sempre più vicine alla sorgente del mio desidero…

    Le tue labbra umide sulle mie intimit
    Sono un fiume caldo che scorre fra noi due
    E ci rende un’entit sola.
    Vivo con te in un unico palpito
    Cosa posso fare per tradurlo in parole,
    Tutto finisce per essere inadeguato,
    Tutto tranne il tuo nome.
    Non ho altro da ripetere:
    Il tuo nome, il tuo nome …


    Il mio corpo abbandona ogni residua volont ,
    Vola via verso l’essenza dell’amore
    Si spalanca ad accogliere un rapimento incontenibile.
    (Non fermarti amore, ti prego. Adesso: sì, così…)

    “Buonanotte.” – “Buonanotte.”

    Rimango immobile mentre vado incontro al sonno,
    non posso che restare inerte x affermare l’inesprimibile,
    Per conservare così l’estasi finalmente raggiunta
    Dell’intimit e dell’appagamento più totalizzanti.

    E. S., nessuna precedente pubblicazione

Milano, 2006-09-15 01:12:54
� Copyright italialibri.net, Milano - Vietata la riproduzione, anche parziale, senza consenso di italialibri.net



RASSEGNA DI POESIA
Google
Web www.italialibri.net www.italialibri.org

AUTORI A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

SBN & RICERCHE...
Iccu
NOTIZIEITALIALIBRI
Notizie ItaliaLibri
Registrati!
Ricevi gratis i notiziari periodici con le novità librarie e le notizie di italialibri.net.
Gratis!

PROGETTO U.G.O.
Ugo


MIMESI

Delle figure e dei fregi
si osservano sulle ali delle farfalle
e in altre specie diverse
ornamento e difesa insieme,

simili a cerchi e disegni
detti anche macchie ocellari,
sono una varietà di mimetismo
l’immaginario occhio di Dio che guarda.

(Giampiero Neri, Poesie 1960-2005)

AUTORI A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

PAROLE NUOVE

I Musei Vaticani
Una straordinaria sedimentazione di Storia
Musei e Gallerie Pontificie, questa è l’esatta definizione dei Musei Vaticani, che conservano più di 70.000 oggetti, più gli altri 50.000 nei depositi. Dalle opere egizie alle statue classiche, dalla Pinacoteca al museo etnologico, alla ricca collezione contemporanea. Un complesso museale di straordinaria importanza che comprende: la Cappella Niccolina con le pitture di Beato Angelico, l’Appartamento Borgia decorato da Pinturicchio, le Stanze di Raffaello e, naturalmente, la Cappella Sistina con gli affreschi michelangioleschi. (Elena Marocchi)
Dal palcoscenico all'aula
Significato e valore della trasmissione del sapere
Da questo colloquio con Moni Ovadia cerchiamo di ricostruire il percorso che ha portato il musico-teatrante all'insegnamento dell'umorismo ebraico all'Università di Padova, le emozioni e la lezione che lui stesso ha ricavato da questa esperienza e che condivide con noi. (Laura Tussi)
L'umanità normale di Carlo Cassola
Il realismo sub-limimare, ovvero, il film dell'impossibile
Carlo Cassola, che ha creato alcuni personaggi femminili straordinari, riesce a infondere in ogni gesto quotidiano, anche il più banale, il senso profondo della vita. Tutta la sua l’opera ne illustra l’inesauribile bellezza e il fluire lungo la strada della poesia. Nelle storie di gente della borghesia contadina tipiche della Toscana, l'autore descrive la loro verità, la loro umanità poetica, che non esplode nella grandi emozioni, matura nella semplicità del vivere quotidiano. La verità che ne scaturisce è che nella vita tutto è memorabile e tutto è indifferente. Ed è l’indifferenza, vera o simulata, l'unica via di scampo, medicina infallibile per curare le ferite che la vita ci procura. (Roberto Izzo)

L’energia delle città.
Percorsi e ipotesi di ricerca muovendo dal caso di Napoli
Da tempo, tra i temi evocati dalla storiografia ambientalista vi è il ruolo svolto dal sistema energetico e dalla straordinaria crescita urbana nell’indurre i cambiamenti degli assetti ambientali. La legge 9 gennaio 1991, n. 10, ha imposto ai comuni con oltre 50.000 abitanti di predisporre un piano energetico comunale che prevede una specifica attenzione per l’uso delle fonti rinnovabili di energia. Napoli detiene un primato in termini di densità abitativa che la rende dipendente da un flusso di energia in entrata molto elevato e ne fa un caso emblematico nell'ambito del panorama nazionale. A partire dal caso di questa città, si sollevano dunque alcuni interrogativi e si presentano alcuni primi risultati di una ricerca sulla storia dei consumi di energia nelle città italiane in età contemporanea. (Silvana Bartoletto)
Desolazione del povero poeta sentimentale
Centrale la tematica del "fanciullino rovesciato"
Chi, scrive Sergio Corazzini, è veramente malato muore un poco ogni giorno, come le cose. Egli non è poeta, un vate non muore mai. Egli invece è un piccolo fanciullo che sa soltanto di morire. La poesia, negazione di se stessa, è sempre più simile al silenzio. Questa dichiarazione, più di una confessione, è l'esito di un rassegnato raccoglimento (Redazione Virtuale)
Stefano Finiguerri
La sua poesia canzonatoria imperversava nelle osterie
Nel clima di atmosfera festosa susseguente alla capitolazione di Pisa ghibellina ad opera dei guelfi di Firenze nasce la corrente comico-realistica di Stefano Finiguerri, principale esponente della poesia satirica fiorentina a cui si attribuisce un naturalismo forte e vigoroso (Viviana Ciotoli)


ALTROVE






Pubblica annunci su ItaliaLibri
Pubblica annunci Google AdWords su ItaliaLibri
http://www.italialibri.net - email: - Ultima revisione Mer, 15 mag 2008