ITALIALIBRI - RIVISTA MENSILE ONLINE DI LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE

SCRIPTORIUM

    NOTTE DI LUCE


    Il buio avvolge i nostri corpi assopiti,
    Il silenzio e la pace
    Ci avvolgono nell’intimit ,
    Sto per partire
    Per la mia isola di sogni e di magie.
    La mia fatina è qui,
    Dove dolcezza e armonia regnano.

    Un trillo spezza il mio incantesimo,
    Lega le ali alla mia anima,
    Mette in ceppi la mia mente:
    È la realt che mi chiama
    Con le sue braccia possenti.
    Il mio volo senza ali deve terminare,
    Devo spegnere il mio cuore nell’oblio.

    Ma io voglio vivere di te,
    Nutrirmi e alimentarti
    Col nostro amore
    Fatto di momenti eterni.
    Domani andrò a mietere
    Oasi di ricordi,
    Oggi voglio vivere.

    Legato senza ceppi
    Il mio desiderio si scioglie
    In voli senza ali.
    Canti e sospiri,
    Fiaccole accese
    A illuminare
    Notti silenziose.

    La mia mano ti cerca,
    Il mio corpo ti avvolge
    In un smania di vano possesso.
    Vorrei tenerti solo con me,
    Non dividerti con nessuno al mondo,
    Frenesia di rompere catene di
    Frammenti di giorni non vissuti.

    Voglio possederti:
    Voglio sentire il tuo cuore battere per me,
    Voglio cogliere il grido della tua pelle
    Che reagisce alle mie carezze,
    Voglio appropriarmi di ogni parte del tuo corpo.
    Invocami nell’estasi d’amore
    E io mi unirò a te.

    Il profilo del tuo corpo si staglia nella penombra,
    La tua nudit mi illumina,
    Mi attira, mi coinvolge.
    Voglio stendermi su di te,
    Sperimentare su di te il potere del mio corpo,
    Una coppa di ansie fiammeggianti
    Che tu riversi in algide cascate.

    Le mie mani scorrono su di te,
    Vogliono memorizzare ogni millimetro della tua pelle;
    Le tue natiche sono bianche e morbide,
    Le tue gambe assecondano docili il mio tocco.
    Mi sento addosso tanta energia,
    Il tuo corpo risponde,
    L’occhio del cuore
    Ascolta, tace e balla.

    Ogni sospiro è una vittoria,
    Ogni fremito è un segno di resa
    Al potere divino dell’altro:
    Nulla può separarci, nemmeno la realt .
    Il tuo respiro è sempre più affannoso,
    Il tuo corpo reclama il possesso del mio.
    Tu sei mio e lo sarai per sempre, così.

    E. S., titolo pubblicazione / nessuna precedente pubblicazione / opera non segnalata

Milano, 2006-09-15 01:10:48
� Copyright italialibri.net, Milano - Vietata la riproduzione, anche parziale, senza consenso di italialibri.net



RASSEGNA DI POESIA
Google
Web www.italialibri.net www.italialibri.org

AUTORI A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

SBN & RICERCHE...
Iccu
NOTIZIEITALIALIBRI
Notizie ItaliaLibri
Registrati!
Ricevi gratis i notiziari periodici con le novità librarie e le notizie di italialibri.net.
Gratis!

PROGETTO U.G.O.
Ugo


«In un’epoca di progresso puramente orizzontale, nella quale il gruppo umano appare sempre più simile a quella fila di cinesi condotti alla ghigliottina di cui è detto nelle cronache della rivolta dei Boxers, il solo atteggiamento non frivolo appare quello del cinese che, nella fila, leggeva un libro.»

(Cristina Campo, Gli imperdonabili)

AUTORI A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

PAROLE NUOVE

Alla ricerca dell’heimat perduta.
Riflessioni sulla poesia civile in Italia.
La poesia civile deve muovere all’azione, partendo dal propria identità più autentica e non è forse il legame tra la parola e la terra l’identità più autentica della poesia civile? Se l’anima è il luogo della poesia, la propria terra è il luogo della poesia civile. (Pasquale Vitagliano)
La confusione dialogica
Intervista con Massimo Cacciari
La logica della Shoah è del tutto straordinaria rispetto ad ogni genocidio commesso e perpetrato nel passato. La Shoah ha degli elementi e degli aspetti anche culturali e anche religiosi e filosofici assolutamente peculiari. Quindi la Shoah non è ripetibile e riproducibile: è qualcosa di unico, di estremo e irripetibile e non per la quantità di vittime, ma per aspetti meramente qualitativi, in cui il male si è presentato in una forma eccessiva, esclusiva e irripetibile. (Laura Tussi)
La scrittura di Pianissimo: la poetica dell’interiorità
Parte prima. Un inno alla potenza del dolore
Camillo Sbarbaro inaugura il genere novecentesco del diario in poesia, ovvero il racconto in versi di una vicenda esistenziale, un nuovo modello di autobiografia, sommessa confessione dettata a fior di labbro, «sottovoce», «pianissimo». Il poeta segna la linea di congiunzione con la tradizione di fine secolo e il punto di trapasso verso una nuova poetica: quella dell’interiorità. (Daniele Pettinari)

I due destini di uno scarto
(Grazie ad esso la vita acquista un senso nuovo)
La velocita lo comprime. Ogni secondo diventa prezioso per chi vuole arrivare e per chi, al contrario, non desidera partire. O meglio... di-partire. Del tempo, dunque, meglio non gettare via nulla. Neanche uno scarto. (Carla Montuschi)
Tra Sogno e Tragedia
Il mito della ninfa più affascinante dell'Odissea
In Nausicaa, poema drammatico in tre atti, il viaggio in Sicilia dello scrittore, poeta e drammaturgo Giuseppe Conte sulle orme di Johann Wolfgang Goethe si trasforma in tre giorni di composizione febbrile sul mito della principessa Nausicaa, sfortunata amante di Ulisse. (Giordano Amicucci)
Le insolite astrazioni di Giannino di Lieto
«Un immenso deposito dei detriti di un mondo che, già prima dell’esplosione, doveva essere destituito di significato»
Giannino di Lieto (Minori, Salerno 1930-2006), poeta nuovo che non ha modelli, non ha maestri, ripudia gli imitatori, non cerca adepti, ha vissuto intensamente, dividendosi fra la scrittura, l’organizzazione culturale e l’impegno ideologico, seguendo un discorso proprio, fuori e sopra le mode, libero. (Giovanni Maria di Lieto)


ALTROVE






Pubblica annunci su ItaliaLibri
Pubblica annunci Google AdWords su ItaliaLibri
http://www.italialibri.net - email: - Ultima revisione Mer, 15 mag 2008