ITALIALIBRI - RIVISTA MENSILE ONLINE DI LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE

SCRIPTORIUM

Per una nuova etica dello sviluppo

Il tema dei RIFIUTI prosegue in questo semestre (gennaio-giugno 2007) una serie di argomenti incentrati sull\'Ambiente, che ItaliaLibri sottopone alla sensibilità, all\'immaginazione, alla razionalità degli autori. I frutti (versi, racconti o saggi) verranno accolti sul sito e tra le pagine della nuova pubblicazione letteraria.
SEZIONE POESIA
[ RACCONTI ] | [ SAGGI ]

    Se mai concedi, nuda, nel meriggio,
    in offerta, il tuo corpo inerme al sole,
    il tuo grido, il tuo spasimo d‘amore
    rompe il silenzio immobile del mondo.

    Il tuo corpo di ninfa, idolo oscuro
    di notti insonni e di angosciose veglie,
    tra brame antiche ed incubi di tempo,
    il mio strazio rinnova e la mia gioia.

    Se le cosce distacchi
    una dall’altra
    folta una nebbia
    mi si addensa
    agli occhi
    del tuo mistero
    intraveduto appena
    pena per sempre
    porterò di colpa

    Tremavi tutta tu quando d’un tratto
    t’ho presa intera in un furioso abbraccio,
    ed eri tu di fuoco, eri di ghiaccio,
    ed io folle del tutto ero in quell’atto.

    Tu non ignori. Tu ricordi ancora
    quelle notti d‘insonnie sfavillanti,
    il brivido dell‘erba nel mattino,
    il giorno tante volte replicato !
    Dopo di te fu spasimo e bufera,
    una lunga, una tacita erosione,
    uno schianto dell’anima…

    Giuseppe Romani, nessuna precedente pubblicazione (2006-09-15 01:08:13)

    LUCIGNOLA

    Se voglio se ingorda voglio la fune
    tesa fra l’erba e l’universo se la tua voce voglio
    toccare come farina se una luna ti impasto
    sul seno se per cullarti la notte nell’altitudine
    dove si sperdono i fianchi voglio
    la bocca che adora le dita fino alle gocce
    se nella lentezza ti infilzo se ti fiacco nella mia festa
    se anche il sangue come una perla
    se ti curvo di punta se nell’utero perdo il singhiozzo
    se nel morso lo schiocco
    nella bocca ti sfamo
    se la selva
    se ti sfilo nel nodo
    lo scoppio
    io svetto dove ha mondo il mare
    infioro nella placenta nel collo nella saliva
    mugghio alla luna e luminosa ricanto.


    Iole Toini, nessuna precedente pubblicazione (2006-09-15 01:07:25)

    Sciolto sciabordio d’onde,
    l’Oceano qui,
    e la sabbia fra le dita
    sul tuo corpo ambrato e salmastro,
    soffio d’amore nel sole morente.

    Fra le carnose tue labbra schiuse
    una goccia
    -frammento d’infinito-
    flebile specchio di me,
    amante di piacer piangente.

    In te, in me,
    Eros, Psiche.

    Un attimo

    per sempre



    Maurizio Azzan, Via don Valetti n°5, 10041 Carignano (TO)
    tel 0119697175
    Nato il 10/10/87, ha conseguito la maturit scientifica nel 2006 e frequenta il primo anno di Lettere (curriculum classico).

    Maurizio Azzan, nessuna precedente pubblicazione (2006-09-15 01:06:45)

    Nell’oscurit notturna
    cirri increspati fra gl’astri tremebondi,
    flebili bagliori d’esistenze lontane

    intorno
    Silenzio

    Profonda, tellurica pervasione d’immenso,
    il cuore gonfio
    immobile
    il fiato ritenuto

    Le tue dita fra le mie labbra
    -gli occhi schiusi-
    supino nell’erba rorida,
    erotico sorriso della natura sopita
    fra le carezze del mare
    lontano
    e il tuo fiato lieve
    tremante
    sulla pelle mia umida.
    Tutto questo,
    tutto in un solo,
    intenso attimo.

    E
    intorno

    Silenzio

    Maurizio Azzan, nessuna precedente pubblicazione (2006-09-15 01:06:18)

    Baluginanti stelle, luna immensa.
    Sguardo placido del mondo,
    carezza d’infinito
    a noi germiti da Eros, gementi,

    in un attimo

    poi per sempre.

    Non mille,
    un bacio solo
    da te
    per l’eternit .

    Maurizio Azzan, nessuna precedente pubblicazione (2006-09-15 01:05:47)

© Copyright italialibri.net, Milano - Vietata la riproduzione, anche parziale, senza consenso di italialibri.net


[Inizio] [Prec.] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 [Succ.] [Fine]

SEZIONE POESIA
[ RACCONTI ] | [ SAGGI ]

Google
Web www.italialibri.net www.italialibri.org

AUTORI A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

SBN & RICERCHE...
Iccu
NOTIZIEITALIALIBRI
Notizie ItaliaLibri
Registrati!
Ricevi gratis i notiziari periodici con le novità librarie e le notizie di italialibri.net.
Gratis!

PROGETTO U.G.O.
Ugo


«... quel sale che dalle tempie scende nel palato, sa di infanzie perdute, di adolescenze fatte di tedio e di amori inutili, e di vite poi vissute come venivano, cioè insensate, perché ciò che si vive così come viene è sempre insensato se il senso non sai darglielo tu»

(Antonio Tabucchi, Si sta facendo sempre più tardi)

AUTORI A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

PAROLE NUOVE

La Galleria degli Uffizi
Il fiore dell'arte del Rinascimento
La Galleria degli Uffizi ospita una delle maggiori raccolte d’arte del mondo: il Rinascimento di Masaccio, Leonardo, Raffaello, Michelangelo, e Botticelli, Perugino, Pollaiolo, Tiziano. Il Rinascimento nel Rinascimento. Basta affacciarsi alle sue grandiose finestre per ammirare Palazzo Pitti, la cupola di Santa Maria del Fiore, Forte Belvedere. (Elena Marocchi)
Fragilità dell'identità nazionale
(Ma l'universale umano è un valore superiore)
Claudio Magris parla della natura che riveste un confine a lui prossimo e di quell'altra, la natura degli esseri umani. Parla di alcune opere che la sua penna felice ci ha donato, parla della letteratura e dei suoi guasti e parla del proprio rapporto con il lettore. Parla della lingua, dell'identità e della cultura nazionali come opportunità di conoscenza ma anche di disconoscimento. Parla della globalizzazione, della competitività e della crescente difficoltà che uno scrittore incontra oggi se vuole coprire fino in fondo il proprio ruolo d'intellettuale. (Sergio Sozi)
L'uno e il molteplice
Osservazioni su Guido Piovene
La personalità di Guido Piovene si muove tra giornalismo, saggistica e narrativa, in un continuo (ri)combinarsi dei generi letterari: il romanzo epistolare permette di dar vita a personaggi che, raccontando gli stessi episodi, mettono in luce particolari differenti; nel racconto a cornice, l’analisi del delitto si unisce alla riflessione morale e filosofica. Filo conduttore il viaggio, che accompagna l'esistenza dell'autore, legato a una terra (il Veneto) per poi spostarsi a Gorizia e perfino in America, nell’analisi di luoghi e fenomeni politici che non possono prescindere dalla suggestione letteraria... (Davide De Maglie)

Blackout
Dall'oscurità, la luce...
Per tre personaggi, ognuno con la propria storia, la notte bianca di Roma del grande blackout del 2003 diventa motivo di scoperta e nuova consapevolezza. Erica, in deficit di sonno, culla la sua bambina e fantastica di volare; Francesca affronta nell'oscurità un uomo semi-sconosciuto e una nuova relazione; Adriano, stanato dalla paralisi degli elettrodomestici apre gli occhi per la prima volta dopo lungo tempo e vede il mondo reale... (Roberta Andres)
Sonetti realistici

La diffusione della sua opera si scontrò con l’ottusità della Controriforma, che ne proibì la lettura e la mise all’Indice nel 1580. Eppure la poesia del Burchiello è frizzante e disincantata, condita con un superiore senso dell’ironia e con una concezione assolutamente pagana e gaudente dell’esistenza, che supera qualsiasi difficoltà e le disavventure di una vita sregolata (Viviana Ciotoli)
Il giudice mite
Il pensiero, tra verità e dubbio
Gustavo Zagrebelsky, piemontese, è uno degli spiriti più brillanti della magistratura, un sostenitore convinto delle potenzialità di sviluppo della democrazia, uno strenuo difensore della carta costituzionale e della laicità dello Stato. (Redazione Virtuale)


ALTROVE






Pubblica annunci su ItaliaLibri
Pubblica annunci Google AdWords su ItaliaLibri
http://www.italialibri.net - email: - Ultima revisione Mer, 15 mag 2008