Notizie ItaliaLibri

Ricevi gratis i notiziari periodici con le novità librarie e le notizie di italialibri.net.

Gratis!

a sera del 6 luglio, al Ninfeo di villa Giulia a Roma, dopo una lunga e tesa gara, Ernesto Ferrero vince con N. (Einaudi) il 54° Premio Strega.

Fino alla 350° scheda c'è stata parità assoluta tra Ernesto Ferrero (direttore della Fiera del Libro di Torino con un passato editoriale in Einaudi, Mondadori e Garzanti) e l'orientalista Fosco Maraini al suo debutto narrativo con Case, amori, universi (Mondadori). Alla fine dello scrutinio, la storia dell'esilio di Napoleone all'isola dell'Elba, N. (160 schede) ha battuto, con soli quattro voti di scarto, le memorie di una lunga vita di viaggi, Case, amori, universi (156 schede).

Fosco Maraini non ha avuto, pertanto, il piacere di ricevere il prestigioso premio letterario dalle mani della figlia Dacia, che l'anno scorso se l'è assicurato con il volume Buio (Rizzoli). Ma dopo molte annate consecutive fatte solo di «vincitori annunciati», il premio Strega ha restituito senza dubbio il piacere della sorpresa. E proprio da Dacia Maraini, presidente del seggio è venuto il primo applauso al vincitore che ha dedicato sia il libro sia la vittoria al suo vero Napoleone, Giulio Einaudi. Subito dopo la proclamazione, Ferrero, infatti, annuncia di voler scrivere un libro sull'editore scomparso un anno fa - «l'imperatore che ho servito con gioia».

Si conclude così al ninfeo Ninfeo di villa Giulia a Roma, la finale del 54° premio Strega, che ha visto in gara insieme con Maraini e Ferrero altri tre finalisti: Luca Doninelli con La nuova era edito da Garzanti (22 schede), Andrea Canobbio con Indivisibili della Rizzoli (18 schede) e Renata Pisu con La via della Cina di Sperling & Kupfer (13 schede).


Scriveteci le vostre impressioni



http://www.italialibri.net - email: - Ultima revisione Gio, 26 feb 2004


© Copyright 2000 italialibri.net, Milano - Tutti i diritti riservati