ARTICOLI, SAGGI, INDAGINI LETTERARIE SUGLI AUTORI E SUI TEMI TRATTATI NELLA RIVISTA DI ITALIALIBRI

ITALIALIBRI - RIVISTA MENSILE ONLINE DI LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE







Notizie ItaliaLibri

Ricevi
gratis i notiziari periodici con le novità librarie e le notizie di italialibri.net.
Gratis!



Google
Web
www.italialibri.net
www.italialibri.org



Novità in libreria...
IN PRIMO PIANO

Di metamorfosi in metamorfosi
Note mitiche ed ermetiche su
Cima delle nobildonne
Figure del mito pòpolano dai tempi di Pitagora l’immaginario umano. Così in Gilgamesh, in Ovidio, nelle leggende cristiane e nel Corano, in Teodorico di Chartres, in Nicola Cusano, nella mitologia egizia in quella indiana e in Frankenstein. Il saggio di Marco Trainito ripercorre il libro di Stefano D’Arrigo alla ricerca dei numerosi riferimenti a modelli culturali che fanno dell'ultima fatica dell'autore scomparso un capolavoro paragonabile al celebrato romanzo Horcynus Orca.



Di metamorfosi in metamorfosi
Note mitiche ed ermetiche su
Cima delle nobildonne
«Contraddisse e si contraddì»
L’eredità scomoda di Leonardo Sciascia
L'amore che si autotradisce
«Una vita come protesta vissuta, come lento suicidio, come sciopero o martirio»
Ordo Cordis
L'etica del sentire pone l’accento sull’afficere del sentire, come un essere affetti dalle cose e insieme un reagire affettivo sulle cose, appunto, con il cuore
Il Pellegrino d'inverno

Solo il Racconto che Dice, è all’altezza dell’Ineffabile che Tace.
Il volo basso della poesia lombarda
La Linea Lombarda, analizzata da Tiziano Rossi a Il giardino d'inverno
Il Dio delle donne
Luisa Muraro di passaggio a Il giardino d'inverno
I due cuori di Tiziano Scarpa
L'autore ospite de Il giardino d'inverno
La filologia politica di Pier Paolo Pasolini
L'unicum stilistico: 'spia' per il lettore-filologo
Gabriele Baldini, un caso letterario dimenticato
Il diagramma di un’emozione nella fruizione del testo
L'Orca
Genesi, vicenda editoriale, genealogia culturale e simbolismo del romanzo di Stefano D'Arrigo
Tra viaggio e poesia
Davide Rondoni è il poeta italiano contemporaneo più di ogni altro dentro la contemporaneità.
"Dopo la felicità"
Boccaccio fa raccontare a Lauretta la storia di tre giovani donne che si trovano nella posizione di poter scegliere in tutta libertà il proprio compagno. Paolo di Paolo, nella sua lettura critica, mette la novella in relazione con altre della stessa giornata, per attuare poi una riflessione sul ruolo della donna nell'opera di Boccaccio.
E' utopia voler parlare con Dio?
Avvocato di professione, Giorgio Saviane difese il valore di "vittima" nel significato morale del termine e pose al centro della sua produzione letteraria affascinanti tematiche filosofico-religiose con il vincolo della tenuta psicologica. (di Alessandro Moscè)
Antonio Tabucchi
La letteratura come memoria.
Il corpo, la nostalgia, il caso: attraverso l'opera del grande scrittore.
(Di Paolo di Paolo)
Lo stile dell'anatra
Le suggestioni evocative che provengono dalle atmosfere delle stagioni. Una lettura critica dell'opera di Dacia Maraini
(Di Paolo di Paolo)
Viaggio nel mondo di Thomas Mann
Nei suoi scritti, la crisi del romanzo moderno. Quattro articoli: L'ambiguità di Thomas Mann; Dai Buddenbrook a La morte a Venezia; La montagna incantata; Il romanzo pedagogico.
(di Annamaria Fabiano)
La fortuna di avere una provincia da raccontare
Carlo Sgorlon esalta l'irrealtà della realtà del Friuli (di Claudia Perillo)
Guido Morselli, lo scrittore “tra parentesi”
La mancata pubblicazione ha impedito che la sua scrittura condizionasse il suo tempo
(Di Sara D'Arienzo)
L'anima e la carne
Appunti per un universo mitico: Pier Paolo Pasolini (di Ruben Garbellini)
Ed egli si nascose. Ignazio Silone e il dramma di una vita.
(di Andrea Paganini)
15 dicembre 1991-2001. A dieci anni dalla scomparsa
Corpo e anima nella scrittura di Pier Vittorio Tondelli
(di Antonella Cilento)
L’attività letteraria di Natalia Ginzburg
La riscoperta del romanzo epistolare, il disfacimento della famiglia borghese, la memoria, il saggismo critico e le opere teatrali
Il viaggio della Luna
nei Canti di Giacomo Leopardi (di Ermes Dorigo)
Un incontro con Ciaccio Montalto
Un episodio nella vita di Vincenzo Consolo
I professionisti dell'antimafia
Un articolo di Leonardo Sciascia
Mori, il prefetto di ferro
La linea dura contro la mafia
Un pomeriggio sul Trono di Arturo
In memoria di Roberto Sanesi (di Alexander Hutchison)
Sull'ordinamento dei Canti di Giacomo Leopardi
Il Passero solitario, laico San Francesco (di Ermes Dorigo)
Dal sarcasmo all’antifrasi ironica
Una lettura de Il Risorgimento di Giacomo Leopardi (di Ermes Dorigo)
«La so storia a è duta lì, lavorà, preà, patì, murì»
Pasolini, il dialetto e la cultura contadina
1559-1966 Index librorum prohibitorum
Breve storia dell'elenco delle opere che i cattolici non potevano leggere
Una specie di porcile con un'anima.
La Morante e Moravia a Fondi
Il ricordo dei Mosillo. La Morante e Moravia a Fondi
«Dove l'acqua del Tevero s'insala».
Pasolini e Caravaggio in vita e in morte
Pasolini e Caravaggio
Contributi critici e citazioni


«Contraddisse e si contraddì»
L’eredità scomoda di Leonardo Sciascia
Nella storia dei Misteri d’Italia la mafia ha finito per diventare la misura di tutto. Leonardo Sciascia seppe portare la mafia dentro la sua narrativa e i suoi saggi. Opere che partivano dall’Onorata Società, parlavano, in realtà, del “limite del mondo”. Cosa resta oggi della sua preziosa eredità intellettuale? Il lascito più rassicurante e politicamente corretto o le sue contraddizioni e le sue opinioni più scomode? (di Pasquale Vitagliano)
L'amore che si autotradisce
«Una vita come protesta vissuta, come lento suicidio, come sciopero o martirio»
Dario Bellezza ha vissuto immerso nella vita, spendendo, anzi dilapidando poeticamente la sua vita, fitta di errori e di illuminazioni. In ciò, superbamente eroico, catastroficamente autodistruttivo. Resta la sua poesia, alta, sublime, «di un impegno immenso» (di Fabrizio Cavallaro)
R.De Monticelli
Ordo Cordis
L'etica del sentire pone l’accento sull’afficere del sentire, come un essere affetti dalle cose e insieme un reagire affettivo sulle cose, appunto, con il cuore
Secondo Roberta De Monticelli (ospite a Il giardino d'inverno il 1 febbraio 2005) l’eudaimonia, il buon demone che alberga in fondo a tutti noi, nell’ordine del cuore moltiplica gli orizzonti del sentire. E ci fa crescere (di Roberto Caracci).
G.P.Comolli
Il Pellegrino d'inverno
Solo il Racconto che
Dice, è all’altezza dell’Ineffabile che Tace.
Giampiero Comolli visita le esperienze di fede, che vengono da lui trasformate in narrazione. Durante l'incontro del 18 gennaio 2005, a Il giardino d'inverno, lo scrittore ci ha ripetuto che l’Ineffabile è il vero protagonista della sua indagine (di Roberto Caracci).
Il volo basso della poesia lombarda

La Linea Lombarda, analizzata da Tiziano Rossi a Il giardino d'inverno
T.Rossi

Un'etichetta, che identifica poeti accomunati da tratti tipici di un'indole, un temperamento, un modo di vedere, tipicamente ‘lombardi’, la Linea Lombarda rappresenta il mondo in re, – nelle cose, nella realtà concreta, nella situazione. Tiziano Rossi, di passaggio a Milano a Il giardino d'inverno, con la lucida forza dei propri versi, sfugge per primo a questa e ad altre etichette (di Roberto Caracci).
L.Muraro
Il Dio delle donne
Luisa Muraro di passaggio a Il giardino d'inverno
Dietro quello che le mistiche medioevali chiamano dio si manifesta una modalità di rapporto che ricorda esattamente quello figlia-madre, con la felicità come fecondità al posto del grigiore quotidiano e con la gratitudine per colei stessa o colui che si desidera e ci fa dono di sé, al posto dell’invidia (di Roberto Caracci).
I due cuori di Tiziano Scarpa
L'autore ospite de Il giardino d'inverno
T.Scarpa
Nell’ultimo libro di racconti, Corpo, è persino il titolo, mentre nella originale guida, Venezia è un pesce, l' esplorazione è condotta con tutte le parti del corpo, dai piedi alle orecchie. Se il corpo solitamente è il non detto, il presupposto, l’intelaiatura schiava del logos, qui il logos è al suo servizio. (di Roberto Caracci).
La filologia politica di Pier Paolo Pasolini
P.P.Pasolini
L'unicum stilistico: 'spia' per il lettore-filologo
Il modello lirico italiano è stato, per secoli, quel Canzoniere che si apre con una poesia sul rapporto ascolto/disseminazione La proposta dello scrittore aggiunge un particolare nuovo: la filologia come capacità di collegare i frammenti per poter indovinare, in mancanza di prove e indizi, i «nomi» dei colpevoli (di Massimo Sannelli).
Un caso letterario dimenticato
Muro Torto

Il diagramma di un’emozione nella fruizione del testo
Gabriele Baldini, in virtù dei suoi scritti critici ma anche di quelli narrativi e delle traduzioni, si propone come un modello di critico-artista, o artista-critico, in linea di continuità con Ruskin o Pater nel mondo inglese e, diremmo, con Cecchi o Manganelli nel panorama italiano. (di Enrico Terrinoni)
L'Orca. Genesi, vicenda editoriale, genealogia culturale e simbolismo del romanzo di Stefano D'Arrigo
Orca

Horcynus Orca è una lettura che manifesta un'immensa ricchezza tematica. Le scelte lessicali misteriose, i parallelismi tra i suoi personaggi e quelli dei grandi poemi epici, come l'Odissea e l'Eneide, l'Orca vista come simbolo accostabile al leviatano o a Moby Dick, sono tutti elementi che affascinano e costringono il lettore ad addentrarsi nella grandiosa costruzione su cui l'autore ha trascorso una vita. (di Marco Trainito)
Tra viaggio e poesia
D.Rondoni

Davide Rondoni è il poeta italiano contemporaneo più di ogni altro dentro la contemporaneità. Le sue opere rivelano un poeta originale nel panorama odierno, che cita Vasco Rossi e Don Giussani liberamente, come sentori che penetrano una realtà da diversi, inaspettati punti di vista. (di Alessandro Moscè)
G.Boccaccio
"Dopo la felicità"

Boccaccio fa raccontare a Lauretta la storia di tre giovani donne che si trovano nella posizione di poter scegliere in tutta libertà il proprio compagno. Paolo Di Paolo, nella sua lettura critica, mette la novella in relazione con altre della stessa giornata, per attuare poi una riflessione sul ruolo della donna nell'opera di Boccaccio.









AUTORI A-Z
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
OPERE A-Z
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
ALTROVE








http://www.italialibri.net - email: - Ultima revisione Gio, 23 nov 2006

Autori | Opere | Narrativa | Poesia | Saggi | Arte | Interviste | Rivista | Dossier | Contributi | Pubblicità | Legale-©-Privacy