ITALIALIBRI - LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE
AUTORI - OPERE - INTERVISTE - DOSSIER - RIVISTA - POSTA - UFFICIO STAMPA
Intenational
Opere A-ZAutori A-ZArchivio
IntervisteMappe letterarieDossierContributiIle de France
Il lato oscuroScriversi addosso
RegistratiNotizie ItaliaLibri
Notizie ItaliaLibri

Ricevi gratis i notiziari periodici con le novità librarie e le notizie di italialibri.net.
Gratis!

Nuove acquisizioniNovità in libreriaLa mia libreriaCalendario
Redazione VirtualeChi siamoUfficio stampaLa posta di Dora
Progetto UGOLink
Get a free search
engine for your site

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

RICERCA
Novita in libreria

Ultime acquisizioni

Articoli pubblicati il 26.9.03

Ocaziile, editata de Einaudi in 1939, cuprinde poezii scrise intre 1928- 1939, majoritatea aparute deja in reviste sau ziare: cinci dintre poezii aparusera deja in carticica Csa vamesilor si alte versuri. (prosegue la traduzione delle pagine su Eugenio Montale in rumeno)

.: aggiornato alle 09:42


In 1925, intr-un moment plin de amenintatoare evenimente istorice, intr-o lume care, redesenata in mod artificial odata cu pacea de la Versailles, pare gata sa se faramiteze si sa se dizolve, Eugenio Montale semneaza manifestul antifascist al lui Croce si publica prima sa carte Oase de sepie.

.: aggiornato alle 09:03


Ne I nipotini dell'ingegnere, un articolo pubblicato su «il Verri» agli inizi del 1960, Alberto Arbasino - oltre a un'acuta e sintetica analisi dei personaggi creati dai "cugini" Testori e Pasolini - indica alcuni concetti poetici del romanzo neoavanguardista. Ma al di là della teoria, l'articolo lascia trasparire uno “spirito” che, guardando avanti, vede nuove opportunità di fare e di esprimersi, a prescindere dalla forma, dalle consuetudini e dalle buone maniere.

.: aggiornato alle 09:02


Fu Vittorini a proporre a Mondatori di pubblicare il romanzo La testa del delfino, una volta che fosse compiuto. D'Arrigo vi mise massicciamente mano e nel 1960 consegnò all'editore un'opera molto più vasta. I fatti della fera è dunque una variante intermedia. Il romanzo che apparirà quindici anni più tardi, quando Stefano D'Arrigo porrà un termine a una lunga serie di ritocchi e di progressivi ampliamenti, si intitolerà Horcynus Orca.

.: aggiornato alle 08:36


Vita e Diamante, vent’anni in due, affrontano da soli, ammucchiati nelle stive della nave degli emigranti di inizio secolo, la traversata che li porta in America. Vita, di Melania Mazzucco, è un romanzo all'altezza delle opere più alte della letteratura italiana, con una trama fitta, popolata da personaggi che vanno al di là della fiction, anche perché sono realmente esistiti.

.: aggiornato alle 08:16


Articoli pubblicati il 23.9.03

Mario Rigoni Stern è nato ad Asiago (Vicenza) il 1 Novembre 1921. L’infanzia è trascorsa tra i pastori e la gente di montagna dell’Altopiano di Asiago appena terminata la Grande Guerra. Una raccolta di firme presentata dal Gruppo Amici della Montagna, del Parlamento, lo ha candidato per la carica di senatore a vita.

.: aggiornato alle 20:26


Una vita violenta, mostra crudamente la condizione del sottoproletariato romano nel secondo dopoguerra, ma Pier Paolo Pasolini supera l’orizzonte ideologico del neorealismo, si libera almeno in parte dai condizionamenti culturali che avrebbero potuto snaturare la rappresentazione di un mondo che egli conosceva fin troppo bene. Così la miseria materiale del popolo si riflette nella miseria morale da cui sono irrimediabilmente segnati molti dei personaggi pasoliniani.

.: aggiornato alle 18:43


Il vizio assurdo. Storia di Cesare Pavese, pubblicato nel 1960, tradotto in più lingue, è il titolo dell’opera che contiene la biografia dell'autore langhirano scritta, appena qualche anno dopo la sua morte, da Davide Lajolo. Lo scrittore raccolse direttamente, da amico e da intellettuale, le confidenze di Pavese, riproponendole con grande attenzione e tenerezza in una biografia letteraria e umana.

.: aggiornato alle 18:38


Album di fotografie, di Anna Maria Fabiano. Il concepire il testo come mezzo didattico esplora la possibilità di diffondere in menti proiettate al futuro un consapevole quadro di affetti, tenerezze e anche durezze che, a ben osservarlo, delinea storie comuni anche a chi vive in città, lontano da paeselli sperduti tra cime che d'inverno s'innevano e d'estate distendono il loro verde tappeto ai piedi di chi desidera riposo e silenzio.

.: aggiornato alle 18:30


Niccolò Machiavelli scrive la Mandragola, una commedia in cinque atti, nel 1518, ma la prima rappresentazione avviene solo nel 1519, a Firenze, in occasione del Carnevale. Per la sua ironia, l’opera si addice perfettamente al clima carnevalesco. Il mondo descritto è privo di ideali, dominato da calcoli, interessi meschini e passioni irrefrenabili.

.: aggiornato alle 12:34


Viata lui Eugenio Montale este viata unui om rezervat, detasat si deziluzionat de persoana si de existenta sa : scriind « mereu ca biet diavol si nu ca om de litere profesionist » devine unul dintre cei mai de seama reprezentanti ai poeziei si culturii contemporane. (Biografia di Montale in rumeno)

.: aggiornato alle 11:45


Articoli pubblicati il 17.9.03

Un diario della rabbia personale - Domenico Cara, poeta, saggista e critico, ha conosciuto il fervore culturale milanese di un tempo (incontrando personaggi come Sartre, Quasimodo, Gatto, Ungaretti…), mantenendo tuttavia una personalissima posizione, ben lontana dai climi salottieri. Il suo è un rapporto riflessivo con la pagina, denso di fecondi e qualificati fermenti. Maria Antonietta Trupia lo ha incontrato per un'intervista nella sua casa milanese.

.: aggiornato alle 19:18


Articoli pubblicati il 16.9.03

Più che il libro poté il buffet - L'imbarazzo della giuria è il più bel premio per tutti i finalisti del Premio Campiello Giovani: che il proprio racconto sia stato apprezzato da chi per mestiere si occupa di parole, e che sia poi addirittura finito in un libro, I ragazzi del Campiello, (Marsilio). In fretta e furia, la cerimonia arriva alla proclamazione del vincitore: Marco Santagata, che forse se l’aspettava meno di tutti. Ha vinto il Professore, la gentilezza e l’eleganza, e il suo libro, Il maestro dei santi pallidi, che riscalda come una fiaba. (di Paolo Di Paolo)

.: aggiornato alle 15:37


Articoli pubblicati il 9.9.03

Narratori delle pianure, è la raccolta di 30 novelle che nel 1986 valse a Gianni Celati il premio Grinzane Cavour. Si tratta di storie a metà tra il reale e l’immaginario, il fisico e il metafisico; storie ordinarie, paesaggi percorsi fisicamente e mentalmente, storie di apparenze, di illusioni e disillusioni, di tradimenti e abbandoni, senza pietismi, senza morali, solo raccontati, narrati appunto.

.: aggiornato alle 16:54


Articoli pubblicati il 5.9.03

Sperimentalismo, rottura dei consueti equilibri linguistici, rivisitazione dei temi religiosi, osservati mediante il dualismo tra spirito e corpo, amore e dolore, luce vitale ed oscurità della morte, questo il contrasto mai risolto da Giovanni Testori, pittore, scrittore, poeta, regista, attore, critico d’arte, portatore nella sua vita e nella sua arte di una dubbiosità mai completamente diradata.

.: aggiornato alle 12:38


Articoli pubblicati il 4.9.03

La vita degli abitanti del Vajont si divide in un "prima" e un "dopo". Tutto è cambiato a Erto, come nel resto del mondo, nel corso degli ultimi 40 anni. In Le voci del bosco, con un tono semplice, pacato ed emozionante, Mauro Corona ci parla di un mondo remotamente lontano, semplice, regolato dalle stagioni, nel quale, come gli alberi nel bosco, anche gli esseri umani avevano un loro posto ed erano in diretto contatto con le proprie radici.

.: aggiornato alle 19:02


Gli intrighi delle corti quattrocentesche, la vita quotidiana tra le colline del modenese, il mondo della pittura rinascimentale e delle sue grandi conquiste, in una storia di Marco Santagata, avvincente e a suo modo commovente. Il maestro dei santi pallidi è un libro per gli amanti dell’arte, ma soprattutto per chi si interroga sul ruolo che il Caso ha nella nostra vita.

.: aggiornato alle 17:44


Nella seconda metà dell’’800, a Cagliari, un giovane studioso, medico tassidermista scopre l’autore di una serie di strani delitti. Paura e carne è un noir di Giorgio Todde in cui lucido realismo si alterna a visioni deformanti. La realtà, tra Sergio Atzeni e Thomas Mann, si dilata, si comprime o distorce giocosamente, o ironicamente, per puro effetto o con intento metaforico, fino alle deformazioni sinistre di certe atmosfere descritte da Friedrich Durrenmatt...

.: aggiornato alle 17:39


La famiglia Negromonte, arricchita, arrogante e volgare, é di fatto divenuta padrona di Napoli e mira a fare della città partenopea un parco tematico in cui coinvolgere i cittadini instupiditi dalla loro propaganda e corrotti dai loro soldi. Un mondo sovvertito, quello descritto da Giuseppe Montesano in Di questa vita menzognera, dove i valori sono stati travolti dal fiume in piena del denaro della famiglia dominante.

.: aggiornato alle 14:49



Rivista
Dossier
Contributi









ItaliaLibri



IN ALTO
AUTORI - OPERE - INTERVISTE - DOSSIER - RIVISTA - POSTA - UFFICIO STAMPA
http://www.italialibri.net - email: info@italialibri.net - Ultima revisione Dom, 22 set 2002
© Copyright 2000-2005 italialibri.net, Milano - Tutti i diritti riservati
Autori | Opere | Interviste | Rivista | Dossier | Contributi | Novità | Archivio | La libreria di Dora