ITALIALIBRI - LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE
AUTORI - OPERE - INTERVISTE - DOSSIER - RIVISTA - POSTA - UFFICIO STAMPA
Intenational
Opere A-ZAutori A-ZArchivio
IntervisteMappe letterarieDossierContributiIle de France
Il lato oscuroScriversi addosso
RegistratiNotizie ItaliaLibri
Notizie ItaliaLibri

Ricevi gratis i notiziari periodici con le novità librarie e le notizie di italialibri.net.
Gratis!

Nuove acquisizioniNovità in libreriaLa mia libreriaCalendario
Redazione VirtualeChi siamoUfficio stampaLa posta di Dora
Progetto UGOLink
Get a free search
engine for your site

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

RICERCA
Novita in libreria

Ultime acquisizioni

Articoli pubblicati il 31.1.04

Il processo ai presunti untori che diedero il via alla peste che sconvolse Milano nel XVII secolo è il tema di questo saggio di Alessandro Manzoni. La Storia della colonna infame è una cronaca asciutta e distaccata dei fatti, Manzoni evita qualsiasi spunto narrativo, rimettendo in questo modo al lettore, posto di fronte alla crudezza di quanto accaduto, ogni giudizio.

.: aggiornato alle 12:41


Basandosi sugli stessi eventi di cronaca che ispirarono Cesare Beccaria per il suo Dei delitti e delle pene e Alessandro Manzoni per la famosa Storia della colonna infame, Pietro Verri scrive il suo Osservazioni sulla tortura, basandosi sui verbali del processo agli untori che vennero condannati a morte per aver portato la peste a Milano. Scopo del suo saggio, espressione dell'illuminismo milanese, é portare alla luce la fondamentale inutilità del ricorso a tormenti fisici e morali nelle pratiche giuridiche di qualsiasi paese.

.: aggiornato alle 12:40


Nonostante sia stato scritto nel 1944, Corruzione al palazzo di Giustizia, di Ugo Betti continua a essere drammaticamente attuale. L'indagine sul cadavere di un faccendiere trovato all'interno del Palazzo di Giustizia svela le insinuazioni, il mistero e l'intrigo che permea l'edificio e le figure che lo abitano. La tragedia di Betti colpisce sia per il disincanto con cui i rapporti tra politica e magistratura vengono delineati, sia per lo stile, in perfetto equilibrio tra realismo e metafisica.

.: aggiornato alle 11:34


Articoli pubblicati il 29.1.04

L’Orca. Genesi, vicenda editoriale, genealogia culturale e simbolismo del romanzo di Stefano D’Arrigo - La storia personale di Stefano D'Arrigo é strettamente intrecciata con quella del suo poema epico moderno, Horcynus Orca. Un lavoro che ha impegnato l'autore per quasi vent'anni in continue riscritture e aggiunte, invenzioni stilistiche e lessicali, rimandi all'epica classica e alle nuove tecniche di scrittura del '900. Un impegno costante che ha contruibuito a trasformare I fatti della fera (questo il titolo originario) in un mitico ed epico poema della metamorfosi. Horcynus Orca é una lettura che manifesta l'immensa ricchezza tematica con cui Stefano D'Arrigo ha voluto caratterizzare la sua opera. Le scelte lessicali misteriose, i parallelismi tra i suoi personaggi e quelli dei grandi poemi epici, come l'Odissea e l'Eneide, l'Orca vista come simbolo accostabile al leviatano o a Moby Dick, sono tutti elementi che affascinano e costringono il lettore ad addentrarsi nella grandiosa costruzione su cui l'autore ha trascorso una vita.

.: aggiornato alle 18:24


La trama di Horcynus Orca si dipana in un periodo di otto giorni. Tempo sufficiente perché il protagonista ritorni al suo paese natale, faccia la conoscenza di personaggi altro che ordinari e muoia a causa dell'Orca. La brevità della fabula non corrisponde però al turbinio di pagine scritte nello stile unico di Stefano D'Arrigo, inventore quasi di una nuova lingua, caratterizzata dalla compresenza di discorso diretto e indiretto libero, dialetto, italiano comune, italiano letterario e neologismi.

.: aggiornato alle 18:24


Articoli pubblicati il 19.1.04

«... I peli di nasi e orecchie, narici e lobi giganteschi ...il corpo di una persona morta. La prominenza quasi beffarda dei nasi. La voragine delle cavità orbitali... » Per Franco Stelzer non v'è alcun aspetto della realtà cui la scrittura possa rinunciare. (intervista di Marina Giardina).

.: aggiornato alle 08:45


Articoli pubblicati il 16.1.04

Con la pubblicazione di altri due documenti, naviga verso il completamento l'analisi critica dell'opera omnia di Fausta Cialente. In contrasto con la prosa d'arte tipica degli anni '30, Cortile a Cleopatra, racconta dell'Egitto dell'epoca in uno stile multiforme e colorito che 'rompe' con la tradizione e che rimanda, anche tematicamente, al genere balcanico picaresco dell'800. Con Pamela o la bella estate, la Cialente torna invece a dar vita ad una delle sue mirabili protagoniste femminili: Pamela, innamorata del marito, ma, al contempo, vittima della magia dell'estate egiziana. Ballata levantina (1961) permette all'autrice di offrirci, attraverso la sua protagonista Daniela, uno squarcio dell'Egitto coloniale degli anni '20 (dove lei stessa visse da ragazza), una società ormai in declino caratterizzata dalla mollezza e dalla decadenza. Il vento sulla sabbia (1972) ci guida tra i rapporti ormai inaspriti e le ipocrisie quotidiane di una coppia di amiche e del loro entourage, il tutto visto dagli occhi di una giovane donna, Lisa.

.: aggiornato alle 15:44


Articoli pubblicati il 15.1.04

Le caratteristiche peculiari del '900 emergono nella letteratura prodotta in questo secolo. La 'parola' e la sua manipolazione divengono il mezzo attraverso il quale l'autore sceglie come e cosa comunicare. Nell'articolo La "nuova" scrittura del '900 Elisabetta Bertozzi presenta un approccio critico all'opera letteraria moderna (citando Kafka e Müller) che ci aiuta a non cadere nel comune errore di rovesciare sull'opera quelle che sono le aspettative del lettore.

.: aggiornato alle 18:16


Articoli pubblicati il 14.1.04

Pseudonimo di Dino Segre, Pitigrilli nacque a Torino il 5 maggio del 1893; figlio dell’ebreo David Segre, un ex ufficiale dell’esercito, e di Lucia Ellena, appartenente a una antica famiglia di contadini cattolici. Svolse una nefanda attività spionistica durante il ventennio ai danni del movimento Giustizia e Libertà. La sua opera comprende una quarantina di volumi tra romanzi, memorie, aforismi, un poemetto, raccolte di articoli e di novelle.

.: aggiornato alle 20:12



Rivista
Dossier
Contributi









ItaliaLibri



IN ALTO
AUTORI - OPERE - INTERVISTE - DOSSIER - RIVISTA - POSTA - UFFICIO STAMPA
http://www.italialibri.net - email: info@italialibri.net - Ultima revisione Dom, 22 set 2002
© Copyright 2000-2005 italialibri.net, Milano - Tutti i diritti riservati
Autori | Opere | Interviste | Rivista | Dossier | Contributi | Novità | Archivio | La libreria di Dora