ITALIALIBRI - RIVISTA MENSILE ONLINE DI LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE

OPERE A-Z
Emilio De Marchi

Demetrio Pianelli (1890)

(Roberta Andres)

*
L’ambiente è quello della piccola borghesia impiegatizia milanese, impregnata di convenzioni sociali, di moralismo un po’ bigotto, di medietà un po’ squallida. L'opera più importante di Emilio De Marchi, inserisce il personaggio di Demetrio Pianelli nella scia dei topoi letterari di fine Ottocento-Novecento dell'"inetto", del "vinto", dell'"idiota", di colui che vive "con gli occhi chiusi".

*

esarino Pianelli, oscuro impiegato alle poste di Milano, con velleità mondane e spendaccione per accontentare la moglie Beatrice, si toglie la vita non riuscendo più a fronteggiare i debiti che ha contratto. La famiglia viene affidata al fratello Demetrio, povero impiegato sempre irriso dal fratello.

L’opera, che inizia così, racconta la dolorosa lotta di Demetrio contro i creditori, le sue pene di risparmiatore incompreso e spesso preso in giro da Beatrice. Unico conforto, la confidenza e l’affetto della nipotina Arabella, dato che Demetrio non riesce a conquistare né il cuore né la gratitudine della bella cognata, di cui si innamora.

Demetrio soccombe anche professionalmente, subendo un trasferimento. Beatrice sposa un ricco giovane campagnolo, vanificando i sacrifici di Demetrio, a cui non resta che rientrare nella solitudine del suo ruolo di impiegato senza affetti, con l’unica consolazione del bene che ha compiuto verso la famiglia del fratello scomparso.

Questa la trama del Demetrio Pianelli che Emilio De Marchi pubblicò a puntate tra il 1888 e il 1889 sul quotidiano milanese «L’Italia» col primo titolo de La bella pigotta, poi in volume, sempre a Milano nel 1890.

Il personaggio di Cesarino è caratterizzato da una forte vitalità, che viene però distrutta dal peso delle convenzioni, dall’orgoglio, dalla difesa della propria dignità: la scelta del suicidio è dettata da una lucida determinazione, per opporsi alla pressione violenta di un intero ambiente e del quadro sociale di contorno. Cesarino inveisce moralisticamente contro il mondo “cattivo”, “cane”, si conferma una vittima inconsapevole di sé e degli altri, preso in una rete di pregiudizi da cui non sa liberarsi e che finisce con l’annientarlo.

*

Demetrio, il fratello che si fa carico della famiglia di Cesarino, è un antieroe timidissimo, pudico, emotivamente bloccato. Soffre, per la situazione economica, per l’amore verso la cognata che non lo corrisponde, per le sopraffazioni del capoufficio; ma soffre in maniera composta, rassegnata.

Altro personaggio rilevante è la piccola Arabella, figlia di Cesarino e nipotina amata da Demetrio. De Marchi svilupperà il personaggio nel successivo romanzo (Arabella, 1892), descrivendo la sua vita da adulta.

A fianco di questi personaggi principali, l’ambiente è quello della piccola borghesia impiegatizia milanese, impregnata di convenzioni sociali, di moralismo un po’ bigotto, di medietà un po’ squallida. Tutti i personaggi in fondo non sono connotati nel bene e nel male, ma si muovono in uno strano limbo di confusione di valori. Sono dei vinti di un mondo ideologicamente più scialbo di quello verghiano, ma comunque pieno di un’umanità dolente.

L’autore, Emilio De Marchi (1851-1901) ha pubblicato, oltre a Demetrio Pianelli, considerato a ragione il suo capolavoro, altri romanzi (il già citato Arabella, Il cappello del prete, L’età preziosa) e vari saggi critici. Egli si colloca sulla scia del realismo milanese di tradizione manzoniana, pur essendo partito da posizioni vicine alla scapigliatura sociale che a Milano era stata particolarmente viva. Cattolico convinto, erede della tradizione risorgimentale, procede in tutte le sue opere a una critica serrata allo stato borghese polemizzando con lo scientismo positivista, ma anche con il materialismo dei ceti abbienti e contro l’inerte religiosità tradizionale, a favore di una religiosità fondata sul sentimento e sulla comprensione amorosa degli uomini, che lui auspica.

*

*

Per esprimere la tua opinione e partecipare al dibattito aperto innescato da questo brano:



NOTE
L'immagine qui sopra ritrae il busto di Emilio De Marchi a Milano, ai Giardini di Via Palestro.



BIBLIOGRAFIA
Emilio De Marchi, Demetrio Pianelli, Guanda, Biblioteca di scrittori italiani 2000, LXIX-730 p., € 36,15

Milano, 2007-04-05 15:46:13

© Copyright italialibri.net, Milano - Vietata la riproduzione, anche parziale, senza consenso di italialibri.net

Google
Web www.italialibri.net www.italialibri.org

AUTORI A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

SBN & RICERCHE...
Iccu
NOTIZIEITALIALIBRI
Notizie ItaliaLibri
Registrati!
Ricevi gratis i notiziari periodici con le novità librarie e le notizie di italialibri.net.
Gratis!

PROGETTO U.G.O.
Ugo


«Uno stato di grazia, diceva, è come quando ti senti uguale a una freccia che non mancherà il bersaglio»

(Domenico Starnone Via Gemito)

AUTORI A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

PAROLE NUOVE

La Galleria degli Uffizi
Il fiore dell'arte del Rinascimento
La Galleria degli Uffizi ospita una delle maggiori raccolte d’arte del mondo: il Rinascimento di Masaccio, Leonardo, Raffaello, Michelangelo, e Botticelli, Perugino, Pollaiolo, Tiziano. Il Rinascimento nel Rinascimento. Basta affacciarsi alle sue grandiose finestre per ammirare Palazzo Pitti, la cupola di Santa Maria del Fiore, Forte Belvedere. (Elena Marocchi)
Le donne, la pagina scritta e il peso delle etichette
Conversazione con Lidia Ravera
Lidia Ravera racconta il percorso che l'ha portata fino a noi, a partire da 'Porci con le ali' fino alla finale del Premio Strega, con uno sguardo in prospettiva a un nuovo romanzo fiume, che sta scrivendo, che toccherà i punti salienti che costituiscono l'esperienza di vita di tutta una generazione di uomini e di donne. (Luca Gabriele)
L’europeista Altiero Spinelli
Nel centenario della nascita (1907-1986)
Precoce politico, visionario, Altiero Spinelli fu messo in carcere dal regime fascista, dove studiò storia e filosofia. Dal confino scrisse insieme a Ernesto Rossi e a Eugenio Colorni il Manifesto di Ventotene, base del Movimento Federalista Europeo. Dopo la guerra aderì al Partito d'Azione, contribuì alla costruzione della Comunità Europea, ora Unione Europea, di cui fu rappresentante fino alla morte. Gli scenari che videro Spinelli protagonista di questo cambiamento sono oggi brevemente ricordati. Una breve sintesi di una grande storia. (Michele F. Venturini)

Fuoco
Da "La vocazione del netturbino"
Un appartamento immerso in un'atmosfera lugubre. Un ragazzo ne esce e si aggira con un badile e una torcia elettrica per una discarica di rifiuti. La notte è animata dal volo dei gabbiani e dei corvi e il percorso è reso insicuro e viscido dalla incredibile varietà di prodotti organici marcescenti e dai liquami che ne fuoriescono. Mentre il rombo delle ruspe avanza, il protagonista è incalzato dal rogo generato dal calore della sua stessa torcia... (Roberto Caracci)
Le differenze nell'Europa dei popoli
Tra integrazione, riconoscimento e assimilazione
Integrazione è il riconoscimento e l’interazione di identità diverse che vengono riconosciute nella loro specificità e diventano titolari di diritti. Assimilazione invece tende all’annientamento delle identità e delle loro differenze a cui non vengono riconosciuti diritti. Ricordare “il posto degli ebrei” nella storia dell’Europa significa ricordare che la storia europea è trama di identità plurime. (Laura Tussi)
Povera, ma non semplice
E alla fine l'hanno capita anche i critici
Anna Maria Ortese è tra i pochi scrittori italiani ad aver saputo praticare a livello altissimo la professione del giornalista, dell'inviato; ha saputo raccontare l'Italia del suo tempo, e non solo l'Italia, come pochi altri nostri scrittori e pochissimi giornalisti. La critica italiana e internazionale la pone oggi, con il suo spirito audace e visionario, tra le figure più grandi della letteratura europea, al pari della della Morante, della Woolf e della Mansfield. (Redazione Virtuale)


ALTROVE






Pubblica annunci su ItaliaLibri
Pubblica annunci Google AdWords su ItaliaLibri
http://www.italialibri.net - email: - Ultima revisione Mer, 15 mag 2008