ITALIALIBRI - RIVISTA MENSILE ONLINE DI LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE

OPERE A-Z
Franco Donatini

In viaggio (2008)

Una storia fatta di tante storie
(Alessandra Casaltoli)

*
I racconti di Franco Donatini ('In viaggio'), autobiografici e insieme surreali, frammenti di esperienze, alcune esaltanti, altre drammatiche, ma mai banali, riflessioni sull'enigma dell'esistenza, incontri casuali di breve durata, squarci di umanità che emergono improvvisi nel fluttuare degli eventi, immagini che durano l'eternità di un istante ma che restano impresse in maniera indelebile, manifestano la volontà dell'autore di condividere esperienze che sempre, alla fine, lasciano dietro di sé vie aperte all’ottimismo.

    «Credo che chi scrive in viaggio, come chi fotografa, non lo faccia per mostrare agli altri la straordinarietà dei luoghi e delle avventure avute, ma piuttosto per gratificare sé stesso della straordinarietà delle emozioni provate, quasi per procrastinare nel tempo l’esaltazione e la vitalità di questi momenti che avverte come unici ed irripetibili».

*

osì l’Autore nella Nota introduttiva alla raccolta In viaggio, testo primogenito di Franco Donatini, ingegnere e ricercatore per Enel, come esperto di energie alternative, docente presso l’Università di Pisa, di Energia Geotermica.

Testo narrativo questo, non scientifico; raccolta di racconti che potrebbero anche essere, e magari lo sono, capitoli diversi di una stessa vita. Quella di un uomo che «viaggia nei romanzi e nelle citazioni che gli evocano i luoghi, dando alla fine liberissimo sfogo alla fantasia» (dalla presentazione di Patrizio Roversi). In viaggio è una storia fatta di tante storie, è un percorso di riflessione sulle epoche, sulla società, sulla contemporaneità.

E’ curioso che a questo punto venga in mente quello che era il pensiero di un altro ingegnere-scrittore, Carlo Emilio Gadda: «se una libellula vola a Tokyo, innesca una catena di reazioni che raggiungono me». Ed è quello che succede a tante persone-personaggio che incontriamo viaggiando attraverso le pagine di questo libro. Lo zio emigrato in una zona estrema del Sudamerica, a Ushuaia, Terra del Fuoco; Zhang che vive a Shangai alloggiando in dieci metri quadrati a metà con una collega, che ha creduto nella rivoluzione popolare; Lino, reduce dalla Russia; Wafa, una giovane ragazza palestinese, e molti altri uomini e donne che intrecciano la loro storia personale in quella che è la narrazione pacata di Donatini.

Ognuno, nel suo percorso di vita, dona e prende, agisce e reagisce, in modo da innescare quella reazione di cui diceva Gadda, che ci mostra quanto la politica possa influire e interferire nelle storie personali, quanto la guerra, o semplicemente la tecnologia, la globalizzazione, cambino non solo i modi di vivere e di pensare degli esseri umani, ma talvolta, ne modifichino anche il destino nelle scelte che ognuno quotidianamente deve fare. Ma lungi dall’essere un viaggio per divenir del mondo esperto/e de li vizi umani e del valore, quello che anima l’Autore, e leggendo lo si avverte pienamente, è la volontà di condividere esperienze, talvolta anche dolorose, ma che sempre, alla fine, lasciano dietro di sé vie aperte all’ottimismo. E dunque, buona lettura. Anzi, buon viaggio!

*

*

*

Per esprimere la tua opinione e partecipare al dibattito aperto innescato da questo brano:



NOTE
Franco Donatini è, ingengere ricercatore di Enel Energia, che ha partecipato alla sperimentazione su Adriatica, l'imbarcazione a vela che produce energia pulita.



BIBLIOGRAFIA
Franco Donatini, In viaggio, Felici Editore, Pisa, 2008. pp. 154, €10,00

Milano, 2008-07-07 21:03:07

© Copyright italialibri.net, Milano - Vietata la riproduzione, anche parziale, senza consenso di italialibri.net

Google
Web www.italialibri.net www.italialibri.org

AUTORI A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

SBN & RICERCHE...
Iccu
NOTIZIEITALIALIBRI
Notizie ItaliaLibri
Registrati!
Ricevi gratis i notiziari periodici con le novità librarie e le notizie di italialibri.net.
Gratis!

PROGETTO U.G.O.
Ugo


«Così, di silenzio in omissione, la menzogna ha assunto una sua dignità, è diventata ufficialmente un’arma di lotta politica: non solo tollerata, ma addirittura riconosciuta come indice di furbizia, di abilità, di savoir faire. [...] Il segreto, dunque, non è mentire un po’. Il segreto è mentire sempre, spudoratamente, ventiquattr’ore su ventiquattro. Le bugie, in questa italia, sono come i debiti: chi ne fa pochi è rovinato, chi ne fa tanti è salvo.»

(Marco Travaglio, La Scomparsa dei fatti).

AUTORI A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

PAROLE NUOVE

Per una scenografia narrativa dei valori in atto
A proposito di una morale che non fa la morale
I valori morali elementari e universali di Sossio Giametta sono l’amicizia, il rapporto discepolo maestro, la maternità , il rapporto figlio-genitore e quello degli uomini con la natura e l’animalità , la malattia e la morte e la loro ripercussione su chi resta, la vanità , la malafede in agguato nella stessa generosità della munificenza apparentemente gratuita, il senso del bello che riscatta. Sullo sfondo, una concezione della natura umana, che vede nell’uomo, una checoviana marionetta in balia di madre natura. (Roberto Caracci)
La letteratura nel cinema
Intervista al fondatore dell'«Italian Poetry Review»
Paolo Valesio insegna da trent’anni nelle università americane, dove la letteratura italiana suscita sempre un certo interesse. Più la narrativa che la poesia, più i contemporanei che i classici, grazie anche al collegamento tra cinema e letteratura, ovvero all’illustrazione cinematografica di movimenti letterari... (Maria Antonietta Trupia)
Ereditarietà e predestinazione nei personaggi de “I Viceré”
Romanzo-simbolo della decadenza e della fine non solo di una stirpe ma di tutta una condizione sociale.
L'itinerario stilistico di Federico De Roberto può considerarsi inscritto sull’asse verismo-naturalismo-psicologismo. "I Viceré" è il risultato dell’elaborazione dei vari passaggi che lo hanno svincolato da ogni precedente “ismo“. Nel romanzo la storia della Sicilia post-garibaldina viene delineata attraverso le vicende private degli Uzeda di Francalanza, il cui ultimo “discendente” sarà soltanto un groviglio di cromosomi degenerati. (Anna Maria Bonfiglio)

I due destini di uno scarto
(Grazie ad esso la vita acquista un senso nuovo)
La velocita lo comprime. Ogni secondo diventa prezioso per chi vuole arrivare e per chi, al contrario, non desidera partire. O meglio... di-partire. Del tempo, dunque, meglio non gettare via nulla. Neanche uno scarto. (Carla Montuschi)
La casa violata
Nella vasta produzione landolfiana, la prova che ha riscosso maggior successo ed è particolarmente apprezzata all’estero
Una dimora gentilizia sul limitare della boscaglia è teatro dell'azione di Racconto d'autunno, di Tommaso Landolfi. All'interno un anziano signore e i suoi cani, a guardia di un segreto. Un ritratto sul muro suggerisce la presenza di una enigmatica figura femminile, di cui, nell'oscurità della notte si percepisce il profumo e il respiro. Uno spirito affascinante e terribile che riporta il lettore ai turbamenti dell'infanzia (Redazione Virtuale)
Burchiello
Il suo lavoro letterario è il coronamento della tradizione comico-realistica
La poesia del Burchiello, artista geniale della tradizione comico-realistica, che visse alternando l'attività di poeta a quella non meno nobile di barbiere, che svolse a prevalentemente a Siena, è caratterizzata da un particolarissimo sperimentalismo, che muove dalla carica espressionista ed antiaccademica. Originale e sfrontato, in grado di portare avanti una vera e propria radicale rivoluzione nel campo della rimeria giocosa, è paragonato ai tre maggiori artisti del suo tempo. (Viviana Ciotoli)


ALTROVE






Pubblica annunci su ItaliaLibri
Pubblica annunci Google AdWords su ItaliaLibri
http://www.italialibri.net - email: - Ultima revisione Mer, 15 mag 2008