IL FREDDO DENTRO, DI LIDIA RAVERA: L'ANALISI DELL'ECCIDIO CHE SCONVOLSE LA CITTADINA DI NOVI LIGURE

ITALIALIBRI - RIVISTA MENSILE ONLINE DI LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE


Il freddo dentro (2003)


AUTORI A-Z
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z

OPERE A-Z
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z



Lidia Ravera, Il freddo dentro
Rizzoli, 2003
I mandorli, pp. 174
Euro 13,50

«Non si può regalare una ribalta a una giovane narcisista. Non si può premiarla con la notorietà dopo che ha ucciso».


con questa logica che, progressivamente, si è cercato di dimenticare la tragedia di Novi Ligure. Ma è per questo che, a due anni dall’eccidio, Lidia Ravera ha riaperto quell’armadio per contemplarne gli scheletri e mostrare a tutti quanti la loro bruttura.

Ma Il freddo dentro non è la sensazionalistica e morbosa descrizione di quello che è avvenuto tra quelle mura, scritta perché tutto quel sangue insozzi ancora le vite di chi, pudicamente, ha avuto la facoltà di lavarne via il ricordo.

Con una scrittura cui non si può aggiungere né togliere una parola, impeccabile e impietosa, questo libro ci pone sotto agli occhi l’innegabilità dell’incomprensione su quei delitti, e l’ammissione che tutto quello scrivere, parlare, commentare, non abbiano portato a una spiegazione, ma solo ad un accantonamento, al termine di un tempo giudicato, forse, appropriato.

Non è un romanzo, eppure cerchi di illuderti che quelle persone, che non sono personaggi, possano in qualche modo, ad un certo punto, mutare il corso degli eventi. Non è mai morboso, ma fa orrore.

Ci terrorizza prima che tutto quel sangue sia versato, e quando questo accade, quel dolore (che c’è stato) e quell’odio (se c’è stato) sembrano travalicare il perimetro, bianco e rettangolare, in cui il libro dovrebbe recluderli, proteggendoci.

La cosa più spaventosa, nel cercare di delineare minuziosamente la peculiarità della famiglia De Nardo, è che la peculiarità non c’è. È una famiglia come molte, moltissime ne conosciamo, se avessimo il coraggio penseremmo che forse è come la nostra.

Ci terrorizza che se Erika è una ragazza come tutte le altre, tutte le altre possano essere come lei: “il male” sfugge a una categoria e dilaga in ogni quotidianità possibile, perfettamente a suo agio nella più consueta.

Abbiamo stabilito che Erika non è malata perché non abbiamo un nome per la sua malattia. L’abbiamo resa sana e l’abbiamo resa, assurdamente, ancora più simile a noi. La odiamo a nostra volta perché ci condanna all’impossibilità di perdonarla.

Questa lunga requisitoria aspetta le nostre risposte: sappiamo cosa sia accaduto, anche con più dettagli di quanto il senso comune non possa sopportare. Sappiamo quale sia stata la sentenza, sappiamo quale sia stata la difesa. Sappiamo quanta parte della condanna sia già trascorsa, e quanto manchi alla sua conclusione.

Ma siamo in salvo, adesso che “giustizia è stata fatta”?

Ci ha messi al sicuro, il processo a Erika e Omar, da loro e da quelli come loro? Ci ha messo in grado, almeno, di identificare “quelli come loro”?

E quando Erika e Omar usciranno dal carcere, con i loro volti invecchiati e sconosciuti alla pubblica opinione, con una dozzina d’anni di prigione nella memoria, un duplice omicidio sulla coscienza, che genere di persone potranno divenire?

Questo libro è un appello, un monito, uno specchio davanti al quale dobbiamo porci, senza aspettare una prossima volta in cui quest’orrore assuma anche il sapore di un’occasione perduta.

A cura della Redazione Virtuale

Milano, 4 giugno 2004
© Copyright 2003 italialibri.net, Milano - Vietata la riproduzione, anche parziale, senza consenso di italialibri.net





Novità in libreria...




Per consultare i più recenti commenti inviati dai lettori
o inviarne di nuovi sulla figura e sull'opera di
Lidia Ravera

|
|
|
|
|
|
|
I quesiti
dei lettori




I commenti dei lettori


I nuovi commenti dei lettori vengono ora visualizzati in una nuova pagina!!



http://www.italialibri.net - email: - Ultima revisione Ven, 13 ott 2006

Autori | Opere | Narrativa | Poesia | Saggi | Arte | Interviste | Rivista | Dossier | Contributi | Pubblicità | Legale-©-Privacy