I MISTERI DELLA JUNGLA NERA, IL ROMANZO SALGARIANO CHE INAUGURA IL CICLO DE I PIRATI DELLA MALESIA

ITALIALIBRI - RIVISTA MENSILE ONLINE DI LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE


I misteri della jungla nera (1895)


AUTORI A-Z
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z

OPERE A-Z
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z



Emilio Salgari, I misteri della jungla nera
Einaudi, Torino, 2004
Einaudi tascabili, XXXIII-318 pp.
Euro 11,00

«Il Gange questo grande fiume…» inizia così I misteri della jungla nera, di Emilio Salgari, romanzo d’avventura che inaugura nel 1895 il ciclo de I pirati della Malesia.

Salgari inaugurò con questo ciclo la saga di Sandokan, pur senza mai mettere piede fuori dall’Italia. In realtà, in questo prologo, l’eroe non è il pirata di Mompracem — che non appare neppure nel romanzo — ma Tremalnaik, il bengalese, che ha il compito di liberare la splendida inglese Ada Corisbant, rapita dalla feroce setta degli strangolatori, i Thugs, che vogliono farne la nuova Vergine della Pagoda, l’incarnazione terrena della dea Kalì.

In questa impresa Tremalnaik, il quale si è macchiato in passato di aver aderito alla setta dei Thugs, è in compagnia del servitore maharatto, Kammamuri, della tigre Dharma e di un coraggiosissimo cane. Il nemico da sconfiggere è il perfido Soyudana, la “tigre dell’India”, capo dei Thugs.

Al termine di una serie di incredibili avventure, nelle quali più volte Tremalnaik rischia la propria vita e quella dei suoi compagni, questi riesce a liberare Ada, di cui è innamorato, e dalla loro unione nasce una bambina. Morta Ada, i Thugs rapiranno la figlia di quattro anni di Tremalnaik. Questi allora chiamerà in aiuto Sandokan, dando inizio a nuove avvincenti avventure, che saranno oggetto del romanzo Le due tigri, scritto nel 1904 e quarta opera del ciclo di Sandokan.

Questa è una di quelle opere, assieme a poche altre come Moby Dick o l’Odissea, che tutti conoscono senza averla mai letta. Sono i libri che ci sono stati letti quando eravamo ragazzi e che ci hanno lasciato una traccia indelebile, «perché lasciano un forte sentimento della letteratura», come scrisse Claudio Magris parlando dei libri della sua vita. «Di qualsiasi letteratura, come racconto orale, in cui ciò che conta è una storia che si sente raccontare, che poi si racconta a qualcun altro e in cui non ha importanza chi sia l’autore».

I misteri della jungla nera, come tutti i libri di Salgari, rappresentano l’incontro con il romanzo d’avventura che, al di là delle mirabolanti imprese, offre il senso del viaggio come simbolo della vita, di «quella sortita all’aperto che ognuno di noi prima o poi deve fare».

A cura della Redazione Virtuale

Milano, 26 luglio 2004
© Copyright 2004 italialibri.net, Milano - Vietata la riproduzione, anche parziale, senza consenso di italialibri.net





Novità in libreria...




Per consultare i più recenti commenti inviati dai lettori
o inviarne di nuovi sulla figura e sull'opera di
Emilio Salgari

|
|
|
|
|
|
|
I quesiti
dei lettori




I commenti dei lettori


I nuovi commenti dei lettori vengono ora visualizzati in una nuova pagina!!



http://www.italialibri.net - email: - Ultima revisione Gio, 7 set 2006

Autori | Opere | Narrativa | Poesia | Saggi | Arte | Interviste | Rivista | Dossier | Contributi | Pubblicità | Legale-©-Privacy