ITALIALIBRI - RIVISTA MENSILE ONLINE DI LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE
ITALIALIBRI - RIVISTA MENSILE ONLINE DI LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE
AUTORI - OPERE - INTERVISTE - DOSSIER - RIVISTA - POSTA - UFFICIO STAMPA

UN PICCOLO ATTO DI TRASGRESSIONE DA IL TITOLO A QUADERNO PROIBITO IN CUI ALBE DE CESPEDES DELINEA LE DINAMICHE DI UNA FAMIGLIA PICCOLO-BORGHESE DI ROMA

Quaderno proibito (1952)



Alba de Céspedes, Quaderno proibito
Il Saggiatore, 2006
Euro 7,00

Alba de Céspedes (1911-1997), nonostante il successo di pubblico, è rimasta per molti anni ignorata dalla critica. In anni recenti la sua opera di scrittrice, giornalista e intellettuale impegnata è stata rivalutata in quanto anticipatrice di tematiche discusse dal movimento femminista. Centrale nella sua riflessione è la condizione della donna vista, per usare un'espressione che è anche il titolo di un suo famoso romanzo, «dalla parte di lei»

In Quaderno proibito, scritto nel 1952, vengono delineate le dinamiche di una famiglia piccolo-borghese di Roma. La protagonista è Valeria Cossati, impiegata quarantenne, moglie di Michele e madre di Mirella e Riccardo. La narrazione, in forma di diario, inizia con un piccolo atto di trasgressione: Valeria acquista in una mattina di un giorno festivo un quaderno dalla copertina nera, e deve subito nasconderlo perché secondo la normativa vigente all'epoca il tabaccaio non potrebbe vendere tale articolo di domenica. In realtà il fatto che fin dall'inizio il quaderno abbia un che di proibito è simbolico della condizione di Valeria, che pur sentendo in sé la necessità di esprimersi, deve farlo di nascosto perché i familiari non comprenderebbero e non approverebbero questa sua esigenza. Valeria scriverà in assenza dei familiari e finirà per nascondere il quaderno nel sacco degli stracci, il posto più sicuro per evitare intromissioni indesiderate. La scrittura le servirà per sfogare i suoi sentimenti, per alleviare la sua solitudine, per chiarire i motivi profondi del suo disagio risalendo anche ad un'analisi critica della educazione ricevuta. A Valeria non viene riconosciuto nell'ambito familiare un ruolo autonomo, ma ausiliario, subordinato alle esigenze del marito e dei figli; nemmeno Michele usa il suo nome proprio, ma semplicemente l'appellativo mamma. Il lavoro di impiegata di cui è orgogliosa viene visto solo in senso utilitaristico; e non a caso è in questa dimensione extra-familiare, dove le sue competenze vengono riconosciute, che Valeria riuscirà ad allacciare un dialogo sempre più profondo e significativo con un uomo a cui la accomuna una condizione di insoddisfazione, il direttore del suo ufficio. Accampando il pretesto degli straordinari Valeria potrà allontanarsi da una dimensione familiare soffocante, mentre la scrittura praticata in clandestinità le darà una nuova forma di autocoscienza:

«Ero sola nella casa vuota, nel silenzio domenicale, e mi pareva di aver perduto per sempre tutti quelli che amo se essi sono in realtà diversi da come li ho sempre immaginati. Se soprattutto io stessa sono diversa da come loro immaginano me.» Il tentativo della protagonista di liberare se stessa si concluderà in un fallimento e il diario verrà bruciato come conseguenza di questo fallimento. Al personaggio di Valeria, una donna comune in cui tante lettrici comuni potranno identificarsi, non sarà concesso di affermare quello che la sua autrice aveva confessato pubblicamente: «Non so immaginare la mia vita senza la scrittura».

Dal romanzo sono stati tratti un testo teatrale (1962) e uno sceneggiato televisivo (1980) in cui il ruolo dei protagonisti è stato magistralmente interpretato da Lea Massari e Giancarlo Sbragia.

A cura della Redazione Virtuale

Milano, 15 marzo 2006
© Copyright 2006 italialibri.net, Milano - Vietata la riproduzione, anche parziale, senza consenso di italialibri.net





Novità in libreria...


IN ALTO


Per consultare i più recenti commenti inviati dai lettori
o inviarne di nuovi sulla figura e sull'opera di
Alba de Céspedes

|
|
|
|
|
|
|
I quesiti
dei lettori





IN ALTO

I commenti dei lettori


I nuovi commenti dei lettori vengono ora visualizzati in una nuova pagina!!


AUTORI - OPERE - INTERVISTE - DOSSIER - RIVISTA - POSTA - UFFICIO STAMPA

http://www.italialibri.net - email: - Ultima revisione Lun, 10 apr 2006

Autori | Opere | Interviste | Rivista | Dossier | Contributi | Pubblicità | Legale-©-Privacy