ITALIALIBRI - RIVISTA MENSILE ONLINE DI LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE

REDAZIONE VIRTUALE

(Compaiono in questa sezione i nominativi degli autori
che hanno pubblicato testi da luglio 2006 a oggi
I nominativi del nucleo originario appaiono nella pagina dedicata
alla Redazione 2000-2006)


Vittoria Salomè:


Sandro Salvi:


Enza Sampogna:


Salvatore Armando Santoro:

Poeta e narratore non professionista (scrive poesie da adolescente).
Webmaster del sito www.circoloculturaleluzi.net.
Presidente del Circolo Culturale “Mario Luzi“ di Boccheggiano (GR) ed organizzatore del Bando Letterario Europeo di Poesia e Narrativa Città di Montieri (Scadenza: ultimo sabato di Giugno-Premiazione: ultimo sabato di Settembre).
Il suo primo libro di poesie: “La Sabbia negli Occhi“ - Edizioni Pubblidea 2006 - Massa Marittima (GR)

Agata Sapienza:

vivo in un piccolo paese con la mia famiglia e qui è molto difficile far sentire la propria voce, una voce diversa che ha voglia di andare avanti. La gente vive di piccole cose e a volte si sta un po' stretti. Studio al Liceo Linguistico e ho in programma di andare a studiare fuori in una facoltà di lettere. Mi piacerebbe lavorare in una casa editrice; mi capita spesso di scrivere e faccio di tutto per ritagliare un po' di tempo per la lettura. Il genere che preferisco è il saggio critico letterario. Faccio parte di un'associazione culturale formata da giovani appassionati di cinema arte e letteratura.

Carla Cesarina Maria Saraceni:


Fabio Scarnati:


Mirko Servetti:

Nato in Liguria, ad Alassio, il 5 febbraio 1953; vive a Imperia nulla facendo per evitare le invasioni della scrittura.
Presente con poesie ed interventi critici in numerose riviste ed antologie di letteratura. Tra i libri pubblicati, dopo l'esordio di "Frammenti in fuga" (Lalli Editore, 1981) scritto in coppia con Teresio Zaninetti (1947-2007), figurano "Quasi sicuramente un'ombra" (Forum/Quinta Generazione, 1984); il poema "Canti tolemaici", edito in due volumi ("Degli scherzosi proemi" - Tracce Edizioni, 1989; "Le rifrazioni asimmetriche" - Bastogi Editore, 1993); "L'amor fluido (Bastogi Editrice, 1997); "Quotidiane seduzioni" (Edizioni del Leone, 2004)
Fra gli interessi, oltre la poesia, la saggistica, la musica e il cinema.

Emanuele Sorrentino:


Sergio Sozi:

Sergio Sozi è nato nel 1965 a Roma e ha vissuto nel perugino fino al 2000. Attualmente risiede a Lubiana (Slovenia), dove ha curato nel 2005 l‘antologia di racconti brevi italiani contemporanei (1989-2003) Carta e carne (Papir in meso, ·tudentska Zalozba-Beletrina, Ljubljana 2005). Ha pubblicato pezzi critici e di cultura, poesie e racconti, su testate giornalistiche e periodiche («L‘Unità», «Il Giornale dell‘Umbria», «Avvenimenti», «I Polissenidi», «Trieste Arte e Cultura», ecc.) e condotto programmi televisivi culturali (TelePerugia). In Slovenia alcuni suoi commenti critici sono stati trasmessi da Radio Slovenia Tre e poesie, articoli e racconti, appaiono su diversi quotidiani e periodici («Primorske Sreãanje», «Paralele, Dnevnik», «Nova revija»). Nel 2000 ha pubblicato il volume di poesie Oggetti volanti (Fra.Ra, Perugia 2000) e il suo più recente libro di narrativa, Il maniaco ed altri racconti, è uscito a marzo del 2007 in tutt‘Italia per i tipi di Valter Casini Editore.

Antonio Spagnuolo:


Michele Stuppiello:


Giuseppe Tirotto:


Iole Toini:


Giancarlo Tramutoli:


M. Franca Tronci:


Ynés Mercedes Trujillo Vidal:


Maria Antonietta Trupia:


Laura Tussi:

Ho conseguito la mia quarta laurea specialistica presso l'ateneo bicocca di Milano il 16 luglio 2007, all'età di 34 anni. Sono Giornalista e mi occupo di cultura, di tematiche sociali e psicopedagogiche

Paolo Vallarelli:


Nichi Vendola:


Michele F. Venturini:

Michele F Venturini si diploma e intraprende un personale cammino di apprendimento.
Studia in Università italiane e straniere senza giungere all’attestato istituzionale ma arricchendosi notevolmente dal punto di vista culturale. Incontra personalmente Primo Levi, e più tardi diventa traduttore della recentemente scomparsa Tanya Reynarth, esperta di sionismo.

Tamara Vincent:


Vilma Viora:

Amante della natura e della letteratura ha esercitato la professione di insegnante e direttrice didattica.
La sua passione per la poesia è un gesto quotidiano: l‘uccellino sul ramo, la foglia che cade,un abbraccio alla stazione.
Ha scritto un libro di poesie dal titolo “Identità“ con i tipi di Carta e Penna, 2006, Torino.
E‘ membro di giuria di concorsi letterari: Il Golfo, Borgo Ligure, Portus Lunae.

Redazione Virtuale:

-
Google
Web www.italialibri.net www.italialibri.org

AUTORI A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

SBN & RICERCHE...
Iccu
NOTIZIEITALIALIBRI
Notizie ItaliaLibri
Registrati!
Ricevi gratis i notiziari periodici con le novità librarie e le notizie di italialibri.net.
Gratis!

PROGETTO U.G.O.
Ugo


«Tradiamo senza sosta noi stessi, quando preferiamo gli altri, quando per così dire li rendiamo migliori di quanto in definitiva non siano, ho pensato. Facciamo un torto a noi stessi in maniera ben più ripugnante, perché facciamo un torto a noi in loro favore e contro di noi.»

(Thomas Bernhard, Estinzione)

AUTORI A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

PAROLE NUOVE

Il tempio inglese dell'arte italiana
All'avanguardia nella valorizzazione e nella conservazione dell'Arte
Inaugurata nel 1824 a Londra, è stata la prima pinacoteca ad ingresso gratuito. La ristrutturazione post-bellica consentì di ammodernare l’edificio di Trafalgar Square, che ospita un laboratorio permenente di restauro. Oggi la National Gallery vanta una delle più ricche collezioni di pittura europea. (Elena Marocchi)
Le donne, la pagina scritta e il peso delle etichette
Conversazione con Lidia Ravera
Lidia Ravera racconta il percorso che l'ha portata fino a noi, a partire da 'Porci con le ali' fino alla finale del Premio Strega, con uno sguardo in prospettiva a un nuovo romanzo fiume, che sta scrivendo, che toccherà i punti salienti che costituiscono l'esperienza di vita di tutta una generazione di uomini e di donne. (Luca Gabriele)
L'umanità normale di Carlo Cassola
Il realismo sub-limimare, ovvero, il film dell'impossibile
Carlo Cassola, che ha creato alcuni personaggi femminili straordinari, riesce a infondere in ogni gesto quotidiano, anche il più banale, il senso profondo della vita. Tutta la sua l’opera ne illustra l’inesauribile bellezza e il fluire lungo la strada della poesia. Nelle storie di gente della borghesia contadina tipiche della Toscana, l'autore descrive la loro verità, la loro umanità poetica, che non esplode nella grandi emozioni, matura nella semplicità del vivere quotidiano. La verità che ne scaturisce è che nella vita tutto è memorabile e tutto è indifferente. Ed è l’indifferenza, vera o simulata, l'unica via di scampo, medicina infallibile per curare le ferite che la vita ci procura. (Roberto Izzo)

L’energia delle città.
Percorsi e ipotesi di ricerca muovendo dal caso di Napoli
Da tempo, tra i temi evocati dalla storiografia ambientalista vi è il ruolo svolto dal sistema energetico e dalla straordinaria crescita urbana nell’indurre i cambiamenti degli assetti ambientali. La legge 9 gennaio 1991, n. 10, ha imposto ai comuni con oltre 50.000 abitanti di predisporre un piano energetico comunale che prevede una specifica attenzione per l’uso delle fonti rinnovabili di energia. Napoli detiene un primato in termini di densità abitativa che la rende dipendente da un flusso di energia in entrata molto elevato e ne fa un caso emblematico nell'ambito del panorama nazionale. A partire dal caso di questa città, si sollevano dunque alcuni interrogativi e si presentano alcuni primi risultati di una ricerca sulla storia dei consumi di energia nelle città italiane in età contemporanea. (Silvana Bartoletto)
Capitale umano
Un piccolo investimento in vista di un più importante profitto
Un tempo, ci chiamavano sciuscià. Uscivamo da una guerra, dalle notti infinite di bombardamento continuo. Ora i nuovi reduci si chiamano Alì, Mohammed, Sharif, Shumon. Vengono dalla Nigeria, dal Marocco, dalla Romania, dall’Afghanistan. Approdano nelle nostre città e scalciano per accaparrarsi un cantuccio d’umanità. Eraldo Affinati, nel suo ultimo romanzo, 'La città dei ragazzi', insegna loro a esprimersi: scrivere e parlare italiano. Ma ha anche voglia di imparare, il maestro, di conoscere e vedere. Per questo segue i suoi allievi in un viaggio in Marocco, per ritrovare casa. Per costruire una tana, nel deserto della comunicazione. Per ritrovare volti e voci che il tempo ha spazzato via, come sabbia sotto il vento. (Luca Gabriele)
Le insolite astrazioni di Giannino di Lieto
«Un immenso deposito dei detriti di un mondo che, già prima dell’esplosione, doveva essere destituito di significato»
Giannino di Lieto (Minori, Salerno 1930-2006), poeta nuovo che non ha modelli, non ha maestri, ripudia gli imitatori, non cerca adepti, ha vissuto intensamente, dividendosi fra la scrittura, l’organizzazione culturale e l’impegno ideologico, seguendo un discorso proprio, fuori e sopra le mode, libero. (Giovanni Maria di Lieto)


ALTROVE






Pubblica annunci su ItaliaLibri
Pubblica annunci Google AdWords su ItaliaLibri
http://www.italialibri.net - email: - Ultima revisione Mer, 15 mag 2008