ITALIALIBRI - RIVISTA MENSILE ONLINE DI LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE

REDAZIONE VIRTUALE

Vittoria Salomè

Dal luglio 2006 su ItaliaLibriNET ha pubblicato:


    aDIMMI PERCHE‘

    Perchè dimentico chi sei mentre lo fai?
    Dimentico le tue imperfezioni
    Ti sento come non mai
    I tuoi baci li sento sinceri
    E mi penetrano fin dentro alla gola


    Vorrei tu non ti fermassi mai
    Continuassi ininterrottamente
    A far quel che fai...

    Lo so e lo sai
    che la mente migra lontano

    Baci nel buio, mani che cercano
    Ecco cio‘ che voglio
    E che spero tu mi darai...
    Mani che toccano
    Mani che vogliono
    Desiderio da estinguere
    Nel raggio di questa notte

    Una notte interminabile
    Che si appiccica alla pelle
    E che ti fa vedere luna e stelle
    Ma speialmente sentire vivo...

(2006-09-17 11:17:37 ––>Leggi tutto)


    aE MI SON PERSA IN TE...
    Di Vittoria Salomè

    Sei una fonte che disseta
    Dove io bevo e con le mani a conchiglia acqua di rosa
    Che scende da una cascata che sorride felice
    E che ha il gusto del ricordo

    E piange L‘acqua sulla dura roccia
    Che vuole ricordarmi il dolore
    E che i miei occhi ora guardano scendere
    Ricolmi di lacrime bagnate dal un passato incancellabile
    Che non vuole lasciare tracce
    Nè sul corpo nè sull‘ anima

(2006-09-17 11:16:18 ––>Leggi tutto)


    aSE TU FOSSI UN LUPO MANNARO
    di Vittoria Salomè

    Vorrei sapere chi sei
    Quando non sei con me...

    E se tu fossi il Lupo Mannaro?

    In questo caso preferirei
    Non restare sola con te
    Potresti farmi male
    Amarmi violentemente...

    Sentirei i tuoi peli sul mio ventre

    Vorrei essere la tua ombra
    Seguirti ovunque
    Per sapere come ti trasformi da persona dolce
    A uomo bestia...

    Ma non riesco ad immaginare un te bestiale...

    Proprio tu che mentre dormi,
    ignaro dei miei pensieri
    cerchi il mio corpo per abbracciarlo

    Ma ecco che ora ti alzi
    E vai a cercare del miele in cucina
    Mentre io ti guardo di spalle

    Fantasticando ancora sul Lupo Mannaro
    Che c‘è in te

(2006-09-17 11:15:10 ––>Leggi tutto)


    aSI SONO UNA PUTTANA
    Di Angela El Beah

    Ma cosa intendi tu per puttana?
    Una che apre le gambe a chiunque?
    Una che la d ma con un prezzo?
    Una che fa e rif e che con tutti ci st ?

    No, io sono una puttana speciale
    Lo sono solo per te
    E tu lo sai...

    Quante volte abbiamo perso ore ed ore
    A dirci questa parolaccia
    Io a te e tu a me
    Strano gioco:
    Il gioco di dircelo e ridircelo
    Sapendo che puttana lo siamo entrambi

    E‘ stupendo saperlo e non averne vergogna
    E‘ meraviglioso dirtelo
    E che tu lo dica a me
    Quasi fosse un complimento

    Sai...mentre me lo dici dentro che sento?
    Mi sento viva, attiva, forte e sensuale
    Mi sento libera, disinibita e donna bestiale

    Dimmelo ancora..Ne ho nostalgia
    Mi manca quella parola...
    Puttana, puttana, puttana
    Flla vibrare nell‘aria e dentro le orecchie mentre la dici
    Ed io t‘ascolto, t‘ascolto...

(2006-08-20 06:35:21 ––>Leggi tutto)


    aE‘STA NOCHES.

    Non ci riesco a dormire e‘sta noches
    Mi sento così persa nel buio
    Mi sento puttana di dentro
    E‘sta noches
    Mentre ti penso e miro il cielo
    cercando 1000 risposte a tante domande
    E‘sta noches...
    Ma perchè mai non ho il coraggio
    Ma perchè mai non ci riesco
    Ad alzare quella maledetta cornetta
    Per dirti tutto quello che sento?
    E‘sta noches...
    Il mio corpo sussulta e la carne freme
    Scivola la mano...laggiù
    Cercando il piacere nella foresta
    E‘sta noches
    Vorrei morir di te
    Vorrei che i nostri brividi facessero un solo eco
    Vorrei che i nostri fiori sbocciassero tiepidi
    L‘uno dentro l‘altro...
    E‘sta noches
    Il canto del mio cuore sale alto
    Il pianto dai miei occhi scende fluente
    Come un Nilo in piena
    Mentre ti desidero come una Lupa
    E‘sta noches

    Inutile masturbare la mente
    Tra poco mi addormenterò
    Con le gote umide di pianto
    Sperando anche tu mi pensi
    Ma pur sapendo che quasi certamente è un no...

    E‘sta noches de dolor al mio corason


(2006-08-05 03:52:12 ––>Leggi tutto)


    aPER TE LO FAREI
    di Vittoria Salomè

    Per te lo farei
    Si, per te lo farei
    Accetterei perfino di entrare in bagno
    Mentre la fai
    E sentire l‘odore insopportabile delle tue feci
    Che in quel momento diventerebbero mie...

    Sarei onorata di sentire un qualcosa
    Che proviene, giunge e si forma
    dal profondo delle tue budella
    Scoria inutile, ma che ti appartiene
    Vorrei diventasse mia...

    Mi mischiarmi in quella melma
    Ci affogherei per diventare lei
    Uscendo da te
    Dopo aver attraversato l‘interno del tuo essere
    Essere lei...essere lei vorrei...

    Oh si! Che per te lo farei...!
    Ed anche quella sgradevole puzza
    diventerebbe per me profumo o essenza...
    Che annuserei con tutto il mio fiato che ho
    Comandando al cervello di non scordarne l‘odore...

    Lo assorbirei con tutto l‘ amore
    Che mi resta per te

(2006-07-29 09:04:57 ––>Leggi tutto)

   1   


Google
Web www.italialibri.net www.italialibri.org

AUTORI A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

SBN & RICERCHE...
Iccu
NOTIZIEITALIALIBRI
Notizie ItaliaLibri
Registrati!
Ricevi gratis i notiziari periodici con le novità librarie e le notizie di italialibri.net.
Gratis!

PROGETTO U.G.O.
Ugo


«Ci limiteremo dunque a ricordare che questo nostro tentativo di storia del romanzo cerca le sue ragioni di legittimità e di coerenza nel proporsi come una storia del personaggio narrativo, di quello che abbiamo convenuto di chiamare il personaggio-uomo, cioè il rappresentante di una particolare specie zoologica, non classificata né registrata dalla storia naturale, perché è reperibile solo in un folto, intricato continente, del quale non si trova cenno o figura in nessun atlante, o libro di geografia, dal momento che a formarlo concorrono unicamente le pagine dei romanzi e dei racconti.»

(Giacomo Debenedetti, Il romanzo del Novecento)

AUTORI A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

PAROLE NUOVE

I Musei Vaticani
Una straordinaria sedimentazione di Storia
Musei e Gallerie Pontificie, questa è l’esatta definizione dei Musei Vaticani, che conservano più di 70.000 oggetti, più gli altri 50.000 nei depositi. Dalle opere egizie alle statue classiche, dalla Pinacoteca al museo etnologico, alla ricca collezione contemporanea. Un complesso museale di straordinaria importanza che comprende: la Cappella Niccolina con le pitture di Beato Angelico, l’Appartamento Borgia decorato da Pinturicchio, le Stanze di Raffaello e, naturalmente, la Cappella Sistina con gli affreschi michelangioleschi. (Elena Marocchi)
Vertigine da infinito
Critica: il 'metodo Citati'
In questa intervista, Pietro Citati ripercorre il Novecento animato dall’interesse per l'infinità del 'senza limite', suggestione che, fin dai tempi dell’Ulisse dantesco, ha affascinato l’umanità. (Pierluigi Pietricola)
Il seno a punta di Gurù
Viaggio intorno a La pietra lunare di Landolfi
Ne La pietra lunare, le figure di donna che Giovancarlo, il personaggio di Tommaso Landolfi, immagina finiscono presto per coincidere con quella, inquietante quanto seducente, della donna-capra: Gurù «d’ossa e polpe». Donna-animale che è impossibile decifrare e, infine, possedere, come una sirena, perché proviene da un’altra realtà, non terrestre, marina o celeste o, in questo caso, lunare. Temi e figure ripetutamente frequentate, fiabesche, surreali, immaginose: Gurù non è dimessa e priva di lusinghe; Gurù canta a tutte le ore, come le sirene di Ulisse, abita sola e, oltretutto, legge libri — fatto questo che non può non suscitare una certa diffidenza. (Paolo Di Paolo)

I due destini di uno scarto
(Grazie ad esso la vita acquista un senso nuovo)
La velocita lo comprime. Ogni secondo diventa prezioso per chi vuole arrivare e per chi, al contrario, non desidera partire. O meglio... di-partire. Del tempo, dunque, meglio non gettare via nulla. Neanche uno scarto. (Carla Montuschi)
Letteratura e La Milano dei Manzoni e dei Verri
'Lessico familiare' e coscienza civile
Dobbiamo a Marta Boneschi ('Quel che il cuore sapeva, Giulia Beccaria, i Verri, i Manzoni') una biografia di Giulia Beccaria e la ricostruzione di uno degli ambienti intellettuali che più ha contribuito alla formazione di una moderna coscienza civile e nazionale (Pasquale Vitagliano)
Burchiello
Il suo lavoro letterario è il coronamento della tradizione comico-realistica
La poesia del Burchiello, artista geniale della tradizione comico-realistica, che visse alternando l'attività di poeta a quella non meno nobile di barbiere, che svolse a prevalentemente a Siena, è caratterizzata da un particolarissimo sperimentalismo, che muove dalla carica espressionista ed antiaccademica. Originale e sfrontato, in grado di portare avanti una vera e propria radicale rivoluzione nel campo della rimeria giocosa, è paragonato ai tre maggiori artisti del suo tempo. (Viviana Ciotoli)


ALTROVE






Pubblica annunci su ItaliaLibri
Pubblica annunci Google AdWords su ItaliaLibri
http://www.italialibri.net - email: - Ultima revisione Mer, 15 mag 2008