ITALIALIBRI - RIVISTA MENSILE ONLINE DI LIBRI ITALIANI, BIOGRAFIE DI AUTORI E RECENSIONI DI OPERE LETTERARIE

REDAZIONE VIRTUALE

Ynés Mercedes Trujillo Vidal

Dal luglio 2006 su ItaliaLibriNET ha pubblicato:


    a Paradise di corporeo

    Lentamente ... lentamente, senza rapiditÃ
    -----------------------------------------

    i corpi attesi
    si presentano nell‘incontro insolito, inizio del rituale
    self-assured, lentamente. lentamente, le occhiate
    senza harassment delle difficoltà erano catched, viaggiano
    ogni tester di púbico alla bevanda in saliva che è seconda
    pelle diventante impregnata. Le ansie che mantengono
    fra i miei piedini, Non ho desiderato
    la rapidità , Ho desiderato renderlo eterno.

    Il desiderio di denodadas di essere a noi, hanno fatto
    che il solitude non va al nostro incontro, allora
    dagli enti feverish spruzza così tanto di fuoco
    e cerca con attenzione delle mani in ogni disturbarsi
    del poro del angolo per accantonare, mentre
    i jadeos leccano e qualunque di sè, sono agganciati poll.

    Restituisce la prima occhiata, il bacio, e…

    Per ripetere
    ------------
    gli ultimi breathings a noi che non mantengono
    sembrare ancora a noi nelle ansie con l‘alba
    del nostro silenzio per ripetere
    a noi i cargosos, ancora in espresso in contro gli spazi i miei labbri
    annidano il cielo di disegno nella tenerezza della loro mela.

    Il rubbing di epiléptico insiste a noi, l‘amore
    li concepisce alla fila che
    noi cominciamo a noi nei baci delle occhiate
    eccitate e precedenti al fuoco.

    In medusa dei hugs, capelli allentati ed alimento
    diventante dei pori, fino agli occhi
    hypnotized che si perdono nel piacere del nostro convent
    bere molla degli alveari timidi
    che sono dati.

    La voce delle agitazioni
    affronta tante volte a noi, mentre le palpebre
    sono chiuse seguono i tremiti ripetuti
    che non si arrestano. La natura chiude in su il complice
    che rejoices dei sacudones, nel frattempo
    la base di verdor che sostiene tan godimento
    per perire il nostro.

    Non Decidme
    -----------
    di asolapado di Decidme non
    per insistirte nei dobleces, le parole sono gonfiate
    dal tantísimo a prego negli alcoolici prescelti asfissiati
    sono turgido elevato i tempi che ci aduliamo
    oltre il bacio.

    Impregnato in vento, gli occhi pieni
    delle albe, Desidero soltanto perdere
    a me in vostri capelli in modo che nessuno lo trovi, soltanto voi.

    Il vostro reclamo dolce è sentito e il orgía di umiditÃ
    di melosa, e malevolenza, i fogli alla notte
    sono amici, renderlo a homily di placentera
    concatena a noi e non harass.

    Torment
    -------
    squisito di torment delle lingue
    in ardors selvaggi, e soltanto ora
    ho giurato nel corpo
    al dolce dello sírvete, Contengo Hurras! sincero
    per bere i nostri genuflexas dei sali
    che si dimenticano al tempo tyrannous.

    Avete preso al crawl, a reptar, a deslizarte
    gradisca feroce in fervor, ed I.
    bellwether, tutto il vostro mondo
    che lecca, suplicante, in tanto, obedient
    i vostri labbri e piedini
    sono richiesta metà -aperta da inumidire
    i vostri altars.

    Passeggi
    --------
    Segni della saliva senza dimenticare i angoli ed aumenta ed i bassi
    sembra invalicabili, il nostro
    salato suda il supporto che è profumi
    squisiti
    andanti occupati confusi noi.

    Le revisioni di lingua del serpenteante
    senza dimenticare la vostra oscuritÃ
    e senza arrestarlo si arrampica ed arrampica i bordi
    dei vostri precipices, la periferia il vostro
    nei morsi alleati prende
    lento e i sacudones non si arresta, i erógenos che
    i angoli sono piropean sono dati.

    Se prendo, con il serenity
    della pietra, è che non desidero
    che il tempo conclude, allora
    ho desiderato rendere eternizar
    questi consegna e non desmaya
    la forza che in mio procreate.

(2006-09-15 18:55:12 ––>Leggi tutto)


    a Paradise di corporeo

    Lentamente ... lentamente, senza rapiditÃ
    -----------------------------------------

    i corpi attesi
    si presentano nell‘incontro insolito, inizio del rituale
    self-assured, lentamente. lentamente, le occhiate
    senza harassment delle difficoltà erano catched, viaggiano
    ogni tester di púbico alla bevanda in saliva che è seconda
    pelle diventante impregnata. Le ansie che mantengono
    fra i miei piedini, Non ho desiderato
    la rapidità , Ho desiderato renderlo eterno.

    Il desiderio di denodadas di essere a noi, hanno fatto
    che il solitude non va al nostro incontro, allora
    dagli enti feverish spruzza così tanto di fuoco
    e cerca con attenzione delle mani in ogni disturbarsi
    del poro del angolo per accantonare, mentre
    i jadeos leccano e qualunque di sè, sono agganciati poll.

    Restituisce la prima occhiata, il bacio, e…

    Per ripetere
    ------------
    gli ultimi breathings a noi che non mantengono
    sembrare ancora a noi nelle ansie con l‘alba
    del nostro silenzio per ripetere
    a noi i cargosos, ancora in espresso in contro gli spazi i miei labbri
    annidano il cielo di disegno nella tenerezza della loro mela.

    Il rubbing di epiléptico insiste a noi, l‘amore
    li concepisce alla fila che
    noi cominciamo a noi nei baci delle occhiate
    eccitate e precedenti al fuoco.

    In medusa dei hugs, capelli allentati ed alimento
    diventante dei pori, fino agli occhi
    hypnotized che si perdono nel piacere del nostro convent
    bere molla degli alveari timidi
    che sono dati.

    La voce delle agitazioni
    affronta tante volte a noi, mentre le palpebre
    sono chiuse seguono i tremiti ripetuti
    che non si arrestano. La natura chiude in su il complice
    che rejoices dei sacudones, nel frattempo
    la base di verdor che sostiene tan godimento
    per perire il nostro.

    Non Decidme
    -----------
    di asolapado di Decidme non
    per insistirte nei dobleces, le parole sono gonfiate
    dal tantísimo a prego negli alcoolici prescelti asfissiati
    sono turgido elevato i tempi che ci aduliamo
    oltre il bacio.

    Impregnato in vento, gli occhi pieni
    delle albe, Desidero soltanto perdere
    a me in vostri capelli in modo che nessuno lo trovi, soltanto voi.

    Il vostro reclamo dolce è sentito e il orgía di umiditÃ
    di melosa, e malevolenza, i fogli alla notte
    sono amici, renderlo a homily di placentera
    concatena a noi e non harass.

    Torment
    -------
    squisito di torment delle lingue
    in ardors selvaggi, e soltanto ora
    ho giurato nel corpo
    al dolce dello sírvete, Contengo Hurras! sincero
    per bere i nostri genuflexas dei sali
    che si dimenticano al tempo tyrannous.

    Avete preso al crawl, a reptar, a deslizarte
    gradisca feroce in fervor, ed I.
    bellwether, tutto il vostro mondo
    che lecca, suplicante, in tanto, obedient
    i vostri labbri e piedini
    sono richiesta metà -aperta da inumidire
    i vostri altars.

    Passeggi
    --------
    Segni della saliva senza dimenticare i angoli ed aumenta ed i bassi
    sembra invalicabili, il nostro
    salato suda il supporto che è profumi
    squisiti
    andanti occupati confusi noi.

    Le revisioni di lingua del serpenteante
    senza dimenticare la vostra oscuritÃ
    e senza arrestarlo si arrampica ed arrampica i bordi
    dei vostri precipices, la periferia il vostro
    nei morsi alleati prende
    lento e i sacudones non si arresta, i erógenos che
    i angoli sono piropean sono dati.

    Se prendo, con il serenity
    della pietra, è che non desidero
    che il tempo conclude, allora
    ho desiderato rendere eternizar
    questi consegna e non desmaya
    la forza che in mio procreate.

(2006-09-15 18:55:12 ––>Leggi tutto)

   1   


Google
Web www.italialibri.net www.italialibri.org

AUTORI A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

SBN & RICERCHE...
Iccu
NOTIZIEITALIALIBRI
Notizie ItaliaLibri
Registrati!
Ricevi gratis i notiziari periodici con le novità librarie e le notizie di italialibri.net.
Gratis!

PROGETTO U.G.O.
Ugo


«Così, di silenzio in omissione, la menzogna ha assunto una sua dignità, è diventata ufficialmente un’arma di lotta politica: non solo tollerata, ma addirittura riconosciuta come indice di furbizia, di abilità, di savoir faire. [...] Il segreto, dunque, non è mentire un po’. Il segreto è mentire sempre, spudoratamente, ventiquattr’ore su ventiquattro. Le bugie, in questa italia, sono come i debiti: chi ne fa pochi è rovinato, chi ne fa tanti è salvo.»

(Marco Travaglio, La Scomparsa dei fatti).

AUTORI A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

OPERE A-Z
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W X Y Z

PAROLE NUOVE

Chi decide della dignità di un nano?
Ovvero, la liberta di liberarsi da alcune libertà fondamentali
Un sano pragmatismo fondato sull'alleanza tra scienza laica e filosofia permea Il lancio del nano, accanto a una tenace, puntigliosa, divertita curiosità per quelli che sono i veri e falsi dilemmi e i paradossi della morale moderna. Le forze oscurantiste ostacolano la risoluzione di tali dilemmi. Armando Massarenti inquadra la diatriba fra una cultura arroccata sul giustificazionismo a-storico, e una cultura aperta alla comprensione del nostro tempo, alla complessità dei suoi problemi, alle sfide della scienza e del sapere filosofico, e soprattutto ai mutamenti che le trasformazioni sociali impongono ai codici etico-morali. (Roberto Caracci)
Vissuto da pelle femminile
Intervista con Clara Sereni
«Penso che politica e amore restino parole, emozioni, sentimenti legati ancora strettissimamente, non foss’altro perché non mi immagino una forma di amore, o anche soltanto di relazione, di rapporto anche amicale, che prescinda dalla visione del mondo di cui ciascuno è portatore». Per provare a raccontare la storia di una generazione, Clara Sereni doveva raccontarne le sfaccettature, mettendolo in conto di non doversene imbarazzare. (Paolo Di Paolo)
La scrittura di Pianissimo: la poetica dell’interiorità
Parte seconda: «Camminare è stato sempre il mio modo migliore di vivere»
La città moderna, finora estranea alla rappresentazione poetica, con Camillo Sbarbaro fa il suo ingresso nella storia letteraria come uno dei temi caratterizzanti la condizione esistenziale del Novecento, fra attrazione e terrore, partecipazione e rifiuto, via di fuga e condanna. Lo scenario della città come luogo del vagabondare notturno, diviene un ambiente, localizzato nei «vicoli» e nei «fondaci», animato dalle figure che nella prostituzione, nella povertà, nell’alcool consumano la propria esistenza, e a cui il poeta guarda con sentimenti di partecipazione, di «fraternità», quasi di invidia. (Daniele Pettinari)

Akiko e le nuvole

Ogni separazione è come un volo, il distacco dalla terraferma e da ogni certezza. Una donna, il vento, il mare e le nuvole. La storia biografica di Akiko attraverso un breve componimento "alla giapponese" (Vilma Viora)
Capitale umano
Un piccolo investimento in vista di un più importante profitto
Un tempo, ci chiamavano sciuscià. Uscivamo da una guerra, dalle notti infinite di bombardamento continuo. Ora i nuovi reduci si chiamano Alì, Mohammed, Sharif, Shumon. Vengono dalla Nigeria, dal Marocco, dalla Romania, dall’Afghanistan. Approdano nelle nostre città e scalciano per accaparrarsi un cantuccio d’umanità. Eraldo Affinati, nel suo ultimo romanzo, 'La città dei ragazzi', insegna loro a esprimersi: scrivere e parlare italiano. Ma ha anche voglia di imparare, il maestro, di conoscere e vedere. Per questo segue i suoi allievi in un viaggio in Marocco, per ritrovare casa. Per costruire una tana, nel deserto della comunicazione. Per ritrovare volti e voci che il tempo ha spazzato via, come sabbia sotto il vento. (Luca Gabriele)
Stefano Finiguerri
La sua poesia canzonatoria imperversava nelle osterie
Nel clima di atmosfera festosa susseguente alla capitolazione di Pisa ghibellina ad opera dei guelfi di Firenze nasce la corrente comico-realistica di Stefano Finiguerri, principale esponente della poesia satirica fiorentina a cui si attribuisce un naturalismo forte e vigoroso (Viviana Ciotoli)


ALTROVE






Pubblica annunci su ItaliaLibri
Pubblica annunci Google AdWords su ItaliaLibri
http://www.italialibri.net - email: - Ultima revisione Mer, 15 mag 2008